Redazione Paese24.it

All’Ospedale di Castrovillari nuova risonanza magnetica veloce e all’avanguardia

All’Ospedale di Castrovillari nuova risonanza magnetica veloce e all’avanguardia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Inaugurato questa mattina (mercoledì), all’ospedale di Castrovillari, un nuovo macchinario per la risonanza magnetica che, grazie alla sua tecnologia innovativa, permetterà di ottenere risultati diagnostici precisi e dettagliati. Con la moderna apparecchiatura, veloce e di ultima generazione (ad esempio, un esame base all’encefalo sarà eseguito in 8 minuti contro i 15 della versione precedente), si potrà effettuare anche la trattografia che consente di seguire il decorso delle fibre nervose, e, contemporaneamente, con poche sequenze, l’encefalo e la colonna vertebrale in toto senza spostare la bobbina o il paziente. Inoltre, verranno migliorate le successioni di risonanza cardiaca per le diagnosi di miocardiopatie e la possibilità di visualizzazione delle arterie coronarie. In campo oncologico – è stato affermato – sarà possibile svolgere la whole-body che consente di effettuare sequenze dalla testa ai piedi, sia con immagini in diffusione che simil PET (Tomografia ad Emissione di Positroni).

All’inaugurazione del nuovo macchinario erano presenti il direttore generale dell’Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, il sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, il primario dell’Unità Operativa Complessa di Radiologia del Presidio Ospedaliero di Castrovillari, Leonardo Perretti, il primario di Chirurgia, Leonardo D’Amato, la consigliera comunale Era Rocco, oltre al personale medico, paramedico e ai tecnici.

La nuova apparecchiatura (MR Signa Explorer) in dotazione al reparto grazie anche al contributo del direttore sanitario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, Francesco Giudiceandrea,  sarà – è emerso durante l’incontro – un valore aggiunto importantissimo al servizio della Radiologia di Castrovillari poiché si potranno eseguire esami di altissima qualità.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *