Redazione Paese24.it

Castrovillari. “42 Kilometri” al teatro e la corsa diventa filosofia di vita

Castrovillari. “42 Kilometri” al teatro e la corsa diventa filosofia di vita
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Invito al Teatro III edizione” si appresta a vivere il suo gran finale con due appuntamenti targati Aprustum. Diretti entrambi da Casimiro Gatto, “42 Kilometri”, in scena sabato 1 luglio alle 21,00 al Teatro Sybaris e “Masaniello”, in scena il 7 e l’8 luglio, sono spettacoli molto diversi tra di loro per ambientazione, impianto scenico e drammaturgia, ma entrambi accomunati dalla forza che spinge l’essere umano a compiere imprese straordinarie per arrivare alla meta che mente e cuore si prefiggono.

“Se vuoi andare veloce, vai solo. Se vuoi andare lontano, vai in compagnia” recita un antico proverbio africano, un mantra che se vogliamo guida i due protagonisti di “42 Kilometri”, interpretati da Luca Donadio e Domenico Perri. “Ciò che vedrete sul palco è il risultato finale di un lavoro di gruppo sviluppato in alcuni mesi attraverso una serie di incontri aventi come tema conduttore il runner, il corridore – spiega il regista Casimiro Gatto -. Ci aveva molto colpito negli ultimi anni il fenomeno delle strade invase da persone che corrono, persone spinte dalla voglia di far movimento, di stare bene, di mantenersi in forma in una società dove il lavoro ci costringe spesso a stare seduti.

Correre come filosofia di vita. Correre per mantenersi in forma e stare bene in salute o anche adesione a un diktat della società dell’immagine che ci vuole sempre giovani, eterni ragazzi preoccupati di eliminare la pancia e le rughe, di mascherare e nascondere l’età, che ci obbliga ad essere sempre dinamici ed efficienti? Siamo partiti da queste considerazioni e abbiamo iniziato a lavorare prima sullo sforzo fisico e la resistenza e poi sui pensieri che attraversano la mente quando corriamo singolarmente o in gruppo. Dopo un periodo di training fisico duro, abbiamo costruito un percorso fatto di storie di persone comuni che ci parlano di paure, di conformismo, di fatica, di insoddisfazioni, di solitudine e di amicizia”.

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *