Redazione Paese24.it

Amendolara. Arriva l’autoemoteca dell’Avis per la donazione del sangue

Amendolara. Arriva l’autoemoteca dell’Avis per la donazione del sangue
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Dona il sangue, salva la vita” è lo slogan che accompagnerà la mattinata di domenica 9 luglio, quando ad Amendolara Marina arriverà l’autoemoteca dell’Avis per la raccolta sangue. L’appuntamento è stato organizzato dalla locale sezione della Protezione Civile in compartecipazione con la neonata sede Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue) di Trebisacce e con la collaborazione dell’associazione “Ali radici – Valerio”.

Il presidente dell’Avis Trebisacce Giuseppe Manera ha interloquito in questi giorni con il presidente della Protezione Civile Amendolara, Franco Gerundino e il segretario, Luigi Sisci per organizzare al meglio la logistica. L’autoemoteca, con la presenza di un medico, sosterà in piazza Amintore Fanfani (nella foto), nei pressi della sede della Protezione Civile, dalle ore 8 alle ore 12. Tutti potranno donare il sangue (dopo il dovuto accertamento medico eseguito sul mezzo), presentandosi digiuni (l’acqua si può bere) e con un documento di riconoscimento. Dopo la donazione, l’Avis offrirà la colazione al bar. Le sacche di sangue partiranno alla volta dell’Ospedale di Rossano.

Con l’iniziativa di domenica si presenta ufficialmente al territorio il nuovo corso della Protezione Civile di Amendolara. L’associazione, in attesa di formalizzare la collaborazione con il Comune di Amendolara tramite convenzione, si occuperà non soltanto della sua funzione classica di difesa del territorio nelle emergenze ma anche di stimolare il sociale con apposite iniziative pragmatiche tese alla formazione e all’informazione dei cittadini su tematiche attuali e che riguardano la persona. «Per gestire al meglio queste iniziative – commenta il presidente Franco Gerundino – è necessario il contributo di tutti, a partire, magari, dalla donazione del 5X1000 sulla dichiarazione dei redditi che al cittadino non costa nulla, ma che per l’associazione significherebbe molto. E’ sufficiente firmare accanto al riquadro “sostegno volontario e no profit” e inserire il nostro codice fiscale 94008750781».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *