Redazione Paese24.it

A Castrovillari si parla di “Donne e Agricoltura”

A Castrovillari si parla di “Donne e Agricoltura”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“Donne e Agricoltura: evoluzione dell’impresa al femminile e integrazione di genere per lo sviluppo rurale. La tutela del lavoro nel settore agricolo e le nuove possibilità di aggregazione”. E’ il tema dell’incontro che si terrà venerdì (7 luglio), alle ore 16.30, nell’aula magna dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, organizzato dalla Camera Minorile di Castrovillari e da CIA- Agricoltori Italiani, con il patrocinio dell’Ordine Degli Avvocati e dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Castrovillari.

Al centro del convegno, l’incidenza delle donne nel mondo agricolo; come nasce l’impresa agricola, i requisiti di base per l’ottenimento della qualifica di IAP (Imprenditore Agricolo Professionale); i finanziamenti agevolati in agricoltura (PSR 2014-2020); la tutela del lavoro nell’impresa agricola; le reti d’impresa in agricoltura.

Al dibattito, moderato dal presidente della Camera Minorile Luisa M. Fiorito, interverranno: Maria Pirrone, imprenditrice agricola, presidente nazionale associazione “Giovani Imprenditori Agricoli” – CIA; Antonella Greco, imprenditrice agricola, vicepresidente nazionale associazione “Donne in Campo” – CIA; Giovanni Fazio, coordinatore Servizi alle Imprese – CIA;  Alessandro Zanfino, Autorità di Gestione Regione Calabria; Flavio Vincenzo Ponte, ricercatore di Diritto del Lavoro DiScAG Unical. Le conclusioni sono affidate a Claudia Merlino, responsabile nazionale Settore Organizzazione e Sviluppo e Settore Relazioni Sindacali – CIA.

Saranno presenti, inoltre, professionisti, imprese e associazioni che si occupano di donne in difficoltà e, più in generale, di soggetti che vivono in particolari condizioni di disagio economico. «Lo scopo – dichiarano gli organizzatori – è quello di stimolare la creazione di una rete e la comunicazione tra realtà che non sempre riescono a interloquire, affinché si possa concretamente parlare di reali possibilità per le donne di affrancarsi da situazioni di violenza e disagio e di un’agricoltura autenticamente sociale».

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *