Redazione Paese24.it

Trebisacce. Anche il maestoso albero patriarca vittima delle fiamme

Trebisacce. Anche il maestoso albero patriarca vittima delle fiamme
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’incendio di martedì scorso nel territorio di Trebisacce ha danneggiato diversi ettari di macchia mediterranea. E con essa ne ha risentito in maniera importante anche il maestoso Pino d’Aleppo, circa quattro metri di circonferenza, presente in località Rovitti, lato nord di Trebisacce. Il pino, considerato un vero albero patriarca, il più grande di Trebisacce, era stato negli anni passati meta di visitatori e oggetto di studio da parte del WWF, del Parco Nazionale d’Abruzzo, dell’associazione “I Patriarchi della Natura”. Oltre a tanti alunni che si recavano a visitare il grande pino in occasione della Festa dell’albero o della Settimana dell’Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

Ora è circondato da cenere ed esso stesso è seriamente danneggiato. A denunciare questa situazione è il professor Vincenzo Arvia, appassionato di storia e natura, che ricorda come in passato gli stessi alunni dell’Istituto Comprensivo di Trebisacce hanno inoltrato una petizione per la difesa dei grandi alberi agli organi competenti, chiedendo campagne di sensibilizzazione, potenziamento della fruibilità per mantenere vivo l’interesse su questi signori della natura e per evitare di farli cadere nel dimenticatoio per poi essere vittime di deprecabili atti. Questo appello degli studenti è caduto nel vuoto e oggi il grande albero è rimasto da solo a combattere invano conro le fiamme.

v.l.c.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *