Redazione Paese24.it

Trebisacce. Cittadini lamentano schiamazzi e rumori molesti. Di notte non si dorme più

Trebisacce. Cittadini lamentano schiamazzi e rumori molesti. Di notte non si dorme più
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Schiamazzi e rumori molesti che, soprattutto di notte, disturbano la quiete pubblica: sale la protesta dei cittadini più esposti alle intemperanze di…quelli della notte. Si tratta per lo più di giovani e giovanissimi poco educati che, seguendo il trend moderno, scambiano la notte per il giorno e, incuranti di chi reclama il sacrosanto diritto alla quiete pubblica, ne commettono di tutti i colori mettendo in discussione, soprattutto d’estate, la qualità della vita sia per i residenti che per i turisti.

Non si può e non si deve pensare che colpevoli e maleducati siano sempre i figli degli altri e che a provocare il disturbo della quiete pubblica, oggi riconosciuto come reato punibile per legge, siano i figli di nessuno. Varie e tutte molto fastidiose le forme con cui si attenta al legittimo riposo delle persone: al primo posto ci sono le corse, le gimcane e i raid compiuti a grande velocità magari con l’auto di papà, o con moto e motorini spesso smarmittati lanciati a tutta velocità sulla centralissima via Lutri o sul Lungomare, entrambi pianeggianti e lineari, oppure per le strade dei quartieri periferici come San Martino dove si assapora anche il brivido delle curve.

Poi ci sono “i pallonari” incalliti che  trasformano le piazze e le strade in altrettanti campi di calcio lanciando pallonate a destra e a manca. Succede pure che il pallone molto spesso supera le recinzioni e finisce negli spazi privati. A questo punto “lor signori” non interrompono le improvvisate partite ma scavalcano temerariamente ogni tipo di barriera e vanno a recuperare il pallone. Per non parlare degli immancabili schiamazzi notturni e degli stereo delle auto che suonano ritmi frenetici e assordanti al massimo dei decibel. Vero è che è periodo di vacanza, ma non per tutti ed è dunque doveroso avere rispetto soprattutto per chi ha figli piccoli e per chi lavora ed ha diritto al meritato riposo.

Pino La Rocca

Share Button

5 Responses to Trebisacce. Cittadini lamentano schiamazzi e rumori molesti. Di notte non si dorme più

  1. Luigi 2017/07/18 at 02:02

    DOVE SOVRANA REGNA L’ASSOLUTA CERTEZZA DI IMPUNITA’, TUTTO SI “PUOTE”…..

    “CRISTO S’E’ FERMATO A NOVA SIRI (MT)” ………

    Rispondi
  2. GIUSEPPE PAGANO 2017/07/19 at 07:38

    In una nazione apparentemente democratica come la nostra,regna il caos assoluto.Ogni democrazia si fonde sull’ordine e la disciplina e quindi sul rispetto delle leggi e soprattutto dei simili.La maggior parte dei giovani di oggi non conosce i valori più alti della vita perchè non abituata al sacrificio e le responsabilità sono da ricercarsi nella famiglia e in una società allo sbando e alla deriva.

    Rispondi
  3. Emanuele 2017/07/20 at 18:22

    interessante il fatto che un mio contributo è stato “bannato” semplicemente perché ho detto che l’articolo era assolutamente inutile, parere personale naturalmente

    Rispondi
  4. GIUSEPPE PAGANO 2017/07/23 at 08:57

    L’articolo è stato utilissimo perchè ha reso pubblico una sacrosanta protesta di alcuni cittadini Trebisaccese che non ne possono più della condotta incivile di giovani irrispettosi del comune vivere.Chi di dovere dovrebbe provvedere a ristabilire la normalità.

    Rispondi
  5. Luigi 2017/07/25 at 05:24

    La mazza non volle picchiare Petruzzo perchè Petruzzo non volle …., l’acqua non volle spegnere il fuoco perchè non volle bruciare la mazza………ecc.ecc.

    IL RISULTATO è il paese di “LUCIGNOLO”

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *