Redazione Paese24.it

A Trebisacce un raduno per bimbi speciali

A Trebisacce un raduno per bimbi speciali
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Questo fine settimana a Trebisacce si svolgerà un raduno molto speciale. Non di rado e per fortuna il “tam tam” su facebook porta anche a vivere delle esperienze reali di un alto contenuto sociale. Ed ecco che tanti ragazzi con la sindrome di Down si ritroveranno per trascorrere giornate spensierate. Un fine settimana all’insegna del divertimento, delle passeggiate, dei prodotti tipici e soprattutto della sensibilizzazione verso un mondo troppo spesso poco conosciuto, quello che a cui appartengono questi ragazzi speciali. La signora Caterina Vito Reda, madre di un bimbo di dieci anni con la sindrome di Down, da alcuni anni a Trebisacce organizza questo momento conviviale dove i ragazzi con le loro famiglie possono incontrarsi e dove i più grandi possono confrontarsi sulla quotidianità dei loro figli. Fanno tutti riferimento al gruppo facebook “Genitori di ragazzi con sindrome di Down – Esperienze a confronto”, dove durante l’anno i genitori, appunto, si raccontano i loro piccoli successi e le emozioni che questi bambini speciali sanno regalare. Dalle considerazioni sui consulti medici sino alle gioie di una Prima Comunione, di un giorno da damigella per il matrimonio dello zio o per il saggio di danza. Con tanto di fotografie, in barba a quella privacy che tante volte costringe a nascondersi dietro un dito, rifiutando ogni aiuto.

PROGRAMMA DEL 4^ BEACH RADUNO – Il ritrovo è fissato per oggi pomeriggio alle 17 presso la ludoteca “Giardino d’infanzia” con il gioco della ragnatela dove si ascolteranno racconti di vita intrecciati. Quando il sole inizierà ad essere meno invadente via con la passeggiata attraverso le botteghe e i laboratori artigianali di Trebisacce, alla scoperta dei due prodotti tipici principali del paese come l’arancia “biondo” e la “nudicella” (novellame). La passeggiata si concluderà negli arancenti con un momento di ristoro e di assaggini per i partecipanti. Assieme ai ragazzi ci saranno anche le  famiglie che hanno diviso tra loro le spese organizzative. Questa sera, per concludere la giornata, classica grigliata sotto le stelle nello scenario della “cava e il suo laghetto”. Sabato pomeriggio spazio ad un momento didattico-informativo con un mini-convegno dal titolo “L’importanza dei prerequisiti per l’avvio alla letto-scrittura, attraverso un approccio diretto e manipolativo” che si terrà presso la scuola di danza “Scarpette Rosa” con la relazione della Grafologa dello sviluppo e dell’età evolutiva, Marisa Direnzo. Naturalmente questo è un momento dedicato agli adulti, con i più piccoli che nel frattempo saranno intrattenuti con delle simpatiche lezioni di danza. La “tre giorni” speciale per ragazzi speciali si concluderà domenica con una mattinata tutta da vivere al mare attrezzati di tutto punto e con i saluti finali dopo il pranzo.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *