Redazione Paese24.it

Rossano, nuovo alloggi popolari a Matassa «Priorità a ragazze madri e disabili»

Rossano, nuovo alloggi popolari a Matassa «Priorità a ragazze madri e disabili»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Comune di Rossano

Case popolari, Rossano punta a soddisfare le esigenze di particolari categorie sociali. L’amministrazione comunale guidata da Giuseppe Antoniotti, ha, infatti, indetto un concorso per la formazione della graduatoria di assegnazione degli alloggi popolari allo scalo, in contrada Matassa.

Il bando va ad inserirsi nell’ambito dei progetti “Contratti di quartiere II” – edificio utenze speciali Matassa,  che saranno ultimati o che si renderanno disponibili.

«È molto gratificante – ha dichiarato l’assessore Grispino – da un punto di vista politico, riuscire a realizzare progetti mirati al benessere delle famiglie più disagiate, anche economicamente. Siamo in attesa di finanziamenti, da parte della Regione Calabria, da destinare alle categorie dei disabili e all’assistenza domiciliare. Il nostro obiettivo – ha concluso – è sostenere e difendere le fasce sociali più deboli, che necessitano di maggiore supporto da parte delle Istituzioni».

Gli alloggi – fanno sapere dall’amministrazione comunale rossanese – saranno assegnati tenendo in considerazione le peculiari caratteristiche dei nuclei familiari, composti da un massimo di tre persone. Priorità alle ragazze madri (età massima 25 anni), ai disabili e successivamente a divorziati, separati, vedovi e single. Attenzione particolare, inoltre, a famiglie con figli minori a carico, dando ancor più considerazione a quelle con la presenza di disabili, accertati e certificati dall’ASP-INPS competenti con riconosciuta invalidità non inferiore al 67%, tenendo comunque presente la situazione del reddito complessivo del nucleo familiare, non superiore ad €.12.000,00 lordi.

Tutti i requisiti necessari sono consultabili sull’albo pretorio on-line (www.rossano.eu).

La domanda per l’assegnazione degli alloggi deve essere redatta obbligatoriamente sull’apposito modulo, da ritirarsi presso la sede municipale, e potrà essere presentata anche da coloro già collocati in altre graduatorie. I richiedenti devono far pervenire la domanda, con allegati eventuali documenti, sottoscritta con firma autenticata nelle forme di legge, tramite servizio postale mediante raccomandata con avviso di ricevimento, oppure presentata direttamente al protocollo del Comune di Rossano.

Pasqualino Bruno

Share Button

7 Responses to Rossano, nuovo alloggi popolari a Matassa «Priorità a ragazze madri e disabili»

  1. caruso francesca 2012/09/01 at 15:49

    sono ragazza madre non so dove e come fare i documenti per la casa popolare

    Rispondi
    • Redazione Paese24.it 2012/09/01 at 16:01

      Tutti i requisiti necessari sono consultabili sull’albo pretorio on-line (www.rossano.eu).

      Rispondi
      • Enzo Ponga 2015/12/16 at 08:56

        Sono un uomo di 31 anni, con problemi visivi e la mia ragazza che aspetta un bimbo. Non ciò nulla, e non so dove andare. Vi prego aiutatemi, il mio numero è questo;3913616089. Spero che vi fate sentire al più presto. Cordiali saluti.

        Rispondi
  2. serafina rugna 2012/09/16 at 13:23

    sono una ragazza madre con due bimbi uno di 7 e uno di 8 ho un minimo reddito sono senza lavoro due anni fa ho fatto la domanda per le case popolare ed nn ho ancora avuto la risposta come graudatoria i..dove devo andare a vivere con due bambini……..

    Rispondi
  3. Alessia 2016/02/23 at 19:08

    Salve sono una Ragazza Madre di quasi 42 anni, ho 2 figli minori e il reddito inferiore ai 12.000€, vorrei sapere come procedere per fare domanda, vi prego rispondetemi molto dettagliatamente!

    Rispondi
    • Redazione Paese24.it 2016/02/23 at 19:39

      Chiami al Comune di Rossano. Saluti, La redazione

      Rispondi
  4. Aurora 2016/11/08 at 20:26

    Sono una ragazza madre di 17 anni e aspetto un altro bimbo\a nn sto da mia madre xke a problemi di salute e la casa e piccola ..vorrei sapere xke alle ragazze minnorreni con due figli nn date una casa popolare ?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *