Redazione Paese24.it

“Mediterraneo Interiore” esalta l’Alto Jonio

“Mediterraneo Interiore” esalta l’Alto Jonio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Nella foto, Arte in Borgo 2016 nel centro storico di Oriolo

Dopo il successo dello scorso anno torna per questa estate “Mediterraneo Interiore”, il festival di arte e cultura itinerante pensato e realizzato dall’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio, presieduta da Antonio Pagano. Un cartellone di qualità con eventi ricercati che puntano ad un modello innovativo di turismo valorizzando i beni culturali e architettonici che si trasformano in location d’eccezione per serate all’insegna del gusto, del cinema, della musica d’autore, dell’arte e della cultura.

Il programma di quest’anno prevede sei appuntamenti nel mese di agosto, spalmati su quattro comuni: Oriolo, Montegiordano, Trebisacce e Nocara. L’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio, dalla sua fondazione ha sempre puntato ad unire il territorio e il festival “Mediterraneo Interiore” è un valido esempio di cooperazione tra mondo associativo e istituzionale nell’interesse comune della crescita di un comprensorio mediante appuntamenti di qualità. Un’ottima vetrina e un eccellente biglietto da visita per gli ospiti che si recano nell’Alto Jonio per trascorrere qualche giorno di vacanza e per i residenti che vogliono godersi qualche momento di meritato relax e socializzazione.

(Una foto della passata edizione con il famoso pianista jazz Danilo Rea nel Parco Archeologico di Broglio)

Il cartellone è diviso in tre rassegne. “Jazz Divino” ospiterà concerti di musica jazz nel castello di Oriolo (7 agosto), nel centro storico di Montegiordano (13 agosto) e nella suggestiva cornice del Parco Archeologico di Broglio a Trebisacce (14 agosto). I nomi sono di tutto rispetto, come Rita Marcotulli, Dario Deidda, considerato il miglior bassista jazz, il famoso batterista Roberto Gatto, Max Jonata, Lorenzo Tucci, per citarne alcuni. I concerti, gratuiti, saranno accompagnati, per chi lo volesse, dalla degustazione di eccellenze enogastronomiche. La seconda rassegna è “Arte in Borgo” che consiste in un’estemporanea di pittura e fotografia nel centro storico di Montegiordano (10 agosto), con il piccolo borgo dell’Alto Jonio “oggetto del desiderio” di pittori e fotografi che invaderanno i vicoli per catturare gli scorci più belli.

La terza rassegna è “Cinema da Abitare” con due appuntamenti a Nocara (8 e 19 agosto), curati da Pietro Silvestri, con un omaggio a Vittorio De Seta, considerato il padre del cinema documentario italiano, che nelle sue pellicole ha dato ampio risalto alla Calabria e ai suoi angoli più nascosti. E poi ancora spazio ad una serie di documentari sulle tradizioni della Calabria. “Mediterraneo Interiore” si presenta come un connubio di arte, cultura, gusto per esaltare un territorio, l’Alto Jonio cosentino, palcoscenico ideale per eventi di qualità.

Vincenzo La Camera (Paese24.it Media Partner “Mediterraneo Interiore”)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *