Redazione Paese24.it

Mediterraneo Interiore. A Nocara si racconta la Calabria di una volta

Mediterraneo Interiore. A Nocara si racconta la Calabria di una volta
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche il comune di Nocara quest’anno aderisce al festival dell’Alto Jonio “Mediterraneo Interiore”, organizzato dall’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio. Nel piccolo borgo montano dell’Alto Jonio si terrà la rassegna “Cinema da Abitare”, che prevede due tappe: domani (8 agosto) e il 19 agosto. “Cinema da Abitare” si presenta come un momento conviviale all’aperto dove, attraverso una carrellata di documentari d’autore, si racconta la Calabria in bianco e nero, con le sue tradizioni, i suoi usi e i suoi costumi.

L’appuntamento, per entrambe le serate, è alle 21 in piazza Carlo Alberto dalla Chiesa. Domani sera spazio ai corti del noto documentarista siciliano,Vittorio De Seta, scomparso nel 2011, che attraverso la sua macchina da presa ha catturato tanti frammenti della Calabria di una volta, terra dove si era ritirato negli ultimi anni di vita. Celebre il suo cortometraggio del 1959, “I dimenticati”, ambientato ad Alessandria del Carretto. Dopo questa prima tappa incentrata sui lavori di De Seta, il 19 agosto si continua con la presentazione di vari documentari sulle tradizioni della Calabria. La rassegna “Cinema da Abitare”, che rientra nel più ampio cartellone del festival “Mediterraneo Interiore”, è curata dal documentarista free lance Pietro Silvestri.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *