Redazione Paese24.it

Tanti turisti ospiti in Calabria scelgono il cibo come souvenir da portarsi a casa

Tanti turisti ospiti in Calabria scelgono il cibo come souvenir da portarsi a casa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

I turisti che in estate scelgono la Calabria per trascorrere qualche giorno di vacanza sembrano avere pochi dubbi su cosa portarsi a casa come souvenir: il cibo. Infatti sia se si sceglie il mare o la montagna, nel bagaglio di ritorno non mancano vini, peperoncini, salame (salsiccia, soppersata, nduja), formaggi. Ma anche limoni, bergamotti, cipolle, liquirizia. Di tutto di più insomma per ricordarsi della Calabria anche sulle tavole del resto d’Italia e del Mondo. Quasi un turista su due, il 42%, acquista prodotti enogastronomici tipici per sè stesso ma anche da regalare.

Questo trend, sicuramente in aumento rispetto agli altri anni, è stato favorito anche da una consapevolezza da parte degli operatori turistici di puntare a far conoscere i prodotti attraverso percorsi enogastronomici, città e borghi del gusto, aziende e mercati degli agricoltori di Campagna Amica Coldiretti, feste e sagre che puntano alla valorizzazione del “Made in Calabria”.

v.l.c.

Share Button

One Response to Tanti turisti ospiti in Calabria scelgono il cibo come souvenir da portarsi a casa

  1. salvatore 2017/08/20 at 22:28

    Quello che non hanno capito gli organizzatori dell’attesissimo “Stret Food di Trebisacce sul Riviera dei Saraceni , che invece di promuovere e vendere prodotti tipici ,se non locali ma almeni calabresi , hanno proposto prodotti della grande distribuzione .
    Tranne delle confetture di marmellata , prodotte da un imprenditore locale.
    Quando si dice che si cavalca il trend regionale.bravo.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *