Redazione Paese24.it

“Tracce di legalità”, Liceo di Trebisacce vince il premio dedicato a Fortugno

“Tracce di legalità”, Liceo di Trebisacce vince il premio dedicato a Fortugno
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Liceo Scientifico di Trebisacce presente a Locri il 16 ottobre scorso per ritirare il Premio relativo al Concorso Letterario Nazionale sul tema “Tracce di Legalità” nel quale la Classe V^ B del Liceo Scietifico “G. Galilei” guidato dalla Dirigente Scolastica Maria Rosaria D’Alfonso si è aggiudicata la vittoria nella Categoria “Saggio”. Il Concorso Letterario, come è noto, viene organizzato ogni anno in memoria del dottor Francesco Fortugno, già vice-presidente del Consiglio Regionale della Calabria, barbaramente assassinato a Locri dalla ‘ndrangheta il 16 ottobre del 2005. A ritirare l’ambito riconoscimento direttamente dalle mani della dr.ssa Maria Grazia Laganà, vedova-Fortugno, è stata una delegazione di studenti in rappresentanza della Classe V^ B (nella foto) accompagnata a Locri dal prof. Antonio Montillo docente di Matematica dell’Istituto ed era composta dagli studenti Giorgio Liguori, Cristiano Scutari, Salvatore De Santis e Ludovico Noia.

“Traccia mnestica (memoria) della legalità attraverso la trilogia: uguaglianza – diritto – educazione”, questo il titolo del saggio che ha consentito agli studenti della V^ B di aggiudicarsi l’ambito Premio alla cui aggiudicazione hanno concorso numerosi Istituti Superiori provenienti da tutta Italia. Attraverso questo Concorso Letterario la famiglia del compianto dottor Francesco Fortugno, d’intesa con il Comitato Organizzatore e con il ministero dell’Istruzione e della Ricerca, persegue l’obiettivo di promuovere e diffondere tra gli studenti quali cittadini e dirigenti del domani la cultura della legalità.

Pino La Rocca

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *