Redazione Paese24.it

Villapiana. In fiamme la discarica abusiva

Villapiana. In fiamme la discarica abusiva
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A fuoco, dal pomeriggio di venerdì e per l’intera giornata di sabato, l’ammasso di vegetali frammisti ad altri rifiuti accatastati all’interno dell’ex Campo Sportivo di contrada “San Francesco” a Villapiana, utilizzato dalla munipalizzata BSV che gestisce il servizio di igiene della città quale deposito provvisorio degli sfalci. Deposito provvisorio di vegetali che però si era ben presto trasformato in una discarica abusiva a cielo aperto tant’è vero che la Procura della Repubblica di Castrovillari, su segnalazione dei Carabinieri Forestali di Corigliano, esattamente un mese addietro ne aveva disposto il sequestro cautelativo.

Sequestro cautelativo che, per la cronaca, aveva innescato una violenta polemica tra l’esecutivo in carica e la Minoranza del PD che aveva segnalato più volte le condizioni di degrado in cui veniva tenuta l’area dell’ex campo sportivo. L’innesco del fuoco, probabilmente doloso, si è verificato intorno alle 14 di venerdì e, a causa della natura altamente infiammabile dei materiali. Le fiamme, che hanno dato origine a una intensa e alta cortina di fumo, si sono subito alzate alte nel cielo sottraendosi al controllo di uomini e mezzi giunti subito in massa presso l’ex campo sportivo.

Sul posto, infatti, allertati dalla BSV, si sono concentrati le squadre dei Vigili del Fuoco di Trebisacce e di Castrovillari, le squadre dell’AIB (antincendio boschivo) di Calabria Verde, i Vigili Urbani, i Carabinieri e i Carabinieri Forestali i quali, coordinati dal DOS (direttore operazioni di spegnimento) di Calabria Verde, hanno ingaggiato una lotta senza quartiere contro il fuoco che è andata avanti fino al tardo pomeriggio di sabato ed ha ridotto in cenere tutto il materiale ammassato all’interno dell’ex campo sportivo, ivi compresi i rifiuti impropri contenuti tra gli ammassi dei vegetali. La quasi certa origine dolosa dell’incendio ha indotto le Forze dell’Ordine ad effettuare la rituale segnalazione alla Procura della Repubblica di Castrovillari a cui è demandato il compito di disporre l’approfondimento delle indagini.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *