Redazione Paese24.it

Fusione Rossano-Corigliano, vince il Sì. Dall’unione nascerà la terza città della Calabria

Fusione Rossano-Corigliano, vince il Sì. Dall’unione nascerà la terza città della Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Ha vinto il Sì al referendum consultivo per la fusione dei comuni di Rossano e Corigliano Calabro, che si è svolto ieri (domenica, 22 ottobre). In entrambi i comuni il responso delle urne ha decretato la volontà di unire i due enti per dare vita alla terza città più popolosa della Calabria, dopo Reggio Calabria e Catanzaro. A Rossano hanno votato Sì 12.715 aventi diritto a fronte di 791 No (93,80% contro 5,84). A Corigliano Calabro i 7.674 aventi diritto hanno votato Sì ottenendo una percentuale del 61,36% contro i 4.833 No pari al 38,64%. Per quanto riguarda l’affluenza, 44,70% a Rossano, mentre a Corigliano 33%.

«Il risultato – ha detto il sindaco di Rossano, Stefano Mascaro, schierato per il Sì – conferma che la stragrande maggioranza dei concittadini aveva ed ha voglia di costruire insieme il futuro della città unica e fondare su di essa nuove prospettive per il territorio. Presto incontrerò il sindaco di Corigliano, Giuseppe Geraci, per concordare insieme alla Regione Calabria come continuare a disegnare insieme la nuova città di Corigliano-Rossano».

Redazione

Share Button

One Response to Fusione Rossano-Corigliano, vince il Sì. Dall’unione nascerà la terza città della Calabria

  1. Franco 2017/10/29 at 15:55

    Sia arrivato il momento di avere aeroporto a Sibari e treni veloci? Cari politici fate anche questo ke unendo 2 cittadine non è che avete risolto molti problemi.Un analisi simpatica,saluti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *