Redazione Paese24.it

Frascineto, Consiglio comunale acceso sull’ecodistretto

Frascineto, Consiglio comunale acceso sull’ecodistretto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A Frascineto Consiglio comunale acceso sull’ecodistretto, che dovrebbe sorgere nell’area del cementificio (nella foto). Tanti gli interventi fortemente contrari alla manifestazione di interesse avanzata dal sindaco di Castrovillari che, se accolta, «danneggerebbe l’intero comprensorio e, in primo luogo, proprio la popolazione di Frascineto, rendendo in pratica invivibile il Comune, per via della puzza che si sprigionerebbe dalle sostanze putrescibili trattate nell’impianto». I membri del Comitato per la Difesa del Territorio-Pollino, hanno illustrato le motivazioni tecniche – già ufficialmente inoltrate all’ATO e alla Regione – per le quali l’impianto non sarebbe realizzabile nell’area del cementificio.

«Ma è possibile che per il nostro territorio politici e istituzioni prevedano solo un destino da pattumiera? Che le decine di milioni di euro che ogni anno la nostra Regione restituisce all’Europa per l’incapacità di spenderli, non siano utilizzabili per progetti in sintonia con le vocazioni vere e riconosciute del territorio?» – si chiede il Comitato, che anticipa una mobilitazione «a tutela della salute, del lavoro e del diritto di vivere».

Il sindaco Catapano – rende noto il Comitato per la Difesa del Territorio-Pollino – pur dicendosi «esplicitamente convinto della inopportunità dell’impianto nell’area del cementificio, si è rifiutato di produrre un atto formale di Consiglio in tal senso, come invece ripetutamente chiesto dai cittadini. Evidentemente, ancora una volta le “ragioni della politica” hanno avuto la meglio su quelle del buon senso e dei reali interessi di un’intera popolazione».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *