Redazione Paese24.it

In cattedra con il diploma falso. Indagati insegnanti della provincia di Cosenza

In cattedra con il diploma falso. Indagati insegnanti della provincia di Cosenza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Avevano presentato alle scuole dove erano stati assunti diplomi falsi ed è cosi che 33 “insegnanti” erano riusciti ad accaparrarsi un posto di lavoro inserendosi nelle graduatorie. Ma la Procura della Repubblica di Cosenza attraverso le indagini dei Carabinieri (operazione “Minerva”)  ha individuato i soggetti responsabili del reato di falsità ideologica e falsità in atto pubblico. I diplomi, apparentemente rilasciati da Istituti Magistrali della provincia nonché da scuole di specializzazione per l’insegnamento al sostegno, erano di fatto concessi dall’Istituto nazionale scuole e corsi professionali di Cosenza, da come è emerso nelle indagini. I documenti falsificati sono stati utilizzati dagli “insegnanti” ad oggi indagati per entrare nelle graduatorie sul territorio nazionale.

I Carabinieri oltre ad accertare il mancato conseguimento del titolo di studio hanno proceduto al sequestro dei diplomi contraffatti presso le scuole interessate, per un totale di 13 di Istituto Magistrale e 22 di specializzazione per l’insegnamento del sostegno. In seguito all’esito di queste indagini alcuni dirigenti scolastici hanno già sospeso gli insegnanti che pensavano di fare i furbi. Gli indagati sono tutti della provincia di Cosenza ma le indagini si stanno espandendo a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.

v.l.c.

Share Button

One Response to In cattedra con il diploma falso. Indagati insegnanti della provincia di Cosenza

  1. Domenico Massaro 2017/11/13 at 21:13

    Utile

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *