Redazione Paese24.it

Corigliano, multe a raffica a prostitute e clienti; arrestato un polacco latitante dal 2011

Corigliano, multe a raffica a prostitute e clienti; arrestato un polacco latitante dal 2011
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Repertorio

Contrasto alla prostituzione e all’immigrazione clandestina. I carabinieri della compagnia di Corigliano hanno rafforzato i controlli per impedire la prostituzione su strada e gli interessi criminali ad essa connessi. Proprio nell’ambito di queste verifiche, i militari hanno identificato e sanzionato per invito al libertinaggio (in base all’ordinanza comunale n. 82 del 22 mag 2012) dieci prostitute rumene. Nel mirino dei carabinieri sono finiti anche dieci conducenti in sosta margini della carreggiata, mentre erano intenti a contrattare il prezzo della prestazione sessuale con le prostitute. Per loro è scattata una multa per violazioni delle norme del codice della strada e per la già citata ordinanza comunale.

Il lavoro dei carabinieri di Corigliano non si è fermato di certo qui. Nel pomeriggio del 16 luglio, infatti, i militari hanno eseguito un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria polacca, per il reato di rapina e lesioni personali, nei confronti di M. J., cinquantenne polacco latitante dal 2011 e rintracciato attraverso attività info-investigativa.

M. J., nel febbraio del 2010, aveva picchiato e colpito alla testa con un tubo metallico un suo connazionale, al fine di sottrargli del denaro. L’uomo è deceduto pochi giorni dopo per le gravissime lesioni riportate. Il cinquantenne polacco, una volta arrestato ed espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa  di reclusione di Rossano, a disposizione della corte d’appello di Catanzaro.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *