Redazione Paese24.it

Trebisacce. Rimosso storico sovrappasso. Procedono lavori per nuova autostazione

Trebisacce. Rimosso storico sovrappasso. Procedono lavori per nuova autostazione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Procedono ad oltranza i lavori per la realizzazione della nuova Autostazione a Trebisacce. E’ stato infatti rimosso, con l’ausilio di un potente mezzo meccanico, il primo pezzo del cavalcavia ferroviario storico (nella foto) che incombeva sull’area destinata ad accogliere la nuova Autostazione per gli autobus, i cui lavori sono in corso per mano dell’Impresa Petrone di Trebisacce. Scompare così una delle opere meno riuscite e più scomode realizzate dalle Ferrovie dello Stato senza la necessaria attenzione all’estetica ed al confort degli utilizzatori dei sovrappassi ferroviari di Trebisacce.

Oltre a dotare la cittadina jonica di una struttura moderna come un’autostazione, dotata di n. 5 stalli coperti da pensiline per gli autobus e di tutti i confort per i passeggeri, l’opera si sta realizzando grazie ad un “Projet Financing” impostato in sinergia tra il Comune e l’Azienda di trasporti SAJ che finanzia l’opera con un investimento di circa 800mila euro. Una volta trasformato, l’ex piazzale ferroviario intitolato al cancelliere Tedesco “Willy Brandt”, oltre ad accogliere gli uffici, i servizi igienici e le aree di passaggio e di sosta degli autobus, sarà dotato di n. 40 posti-auto, la qual cosa, secondo gli amministratori in carica, dovrebbe contribuire in qualche misura ad alleviare il problema dei parcheggi che potrebbe sorgere una volta occupata quell’area che oggi viene utilizzata per lo più per la sosta della auto.

Pino La Rocca

Share Button

3 Responses to Trebisacce. Rimosso storico sovrappasso. Procedono lavori per nuova autostazione

  1. Elena Liguori 2017/11/19 at 18:22

    Ottimo!

    Rispondi
  2. Emanuele 2017/11/19 at 23:57

    storico soprapasso…e cosa avrebbe avuto di “storico”? se si riferisce all’età non è storico in quanto risale agli anni ottanta. quindi, sarebbe stato più corretto dire: “abbattuto soprapasso”….

    Rispondi
  3. Gaetano 2017/11/22 at 08:12

    Chiedo scusa ma qual’e’ la sinergia tra comune e ditta che finanzia per intero l’opera? Se non ricordo male il piazzale e’ di proprietà delle fs quindi non del comune. Si parla di 40 posti auto che risolverebbero il problema parcheggi a trebisacce, ma mi chiedo in un piazzale dove prima (vedi festa di S.rocco) ci parcheggiavano centinaia di macchine oggi ne mettiamo solo 40, abbiamo risolto il problema dei parcheggi? Non capisco, ma giustamente non sono lungimirante come la classe dirigente di questo comune. E mi voglio sbagliare. Io non sono trebisaccese ma avendo sposato una vostra compaesana oramai lo sento anche un po’ mio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *