Redazione Paese24.it

Anche a Rossano la Giornata mondiale dei poveri

Anche a Rossano la Giornata mondiale dei poveri
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche a Rossano, domenica 19 novembre, è stata celebrata la 1^ Giornata Mondiale dei Poveri voluta, fortemente, da Papa Francesco. In mattinata, alle ore 11, il padre Arcivescovo ha celebrato la Santa Messa, in Cattedrale, alla presenza di molti fedeli e di tante famiglie che, ogni giorno, sono seguite dai centri di ascolto della Diocesi che vivono, purtroppo, situazioni di disagio. La povertà materiale, molto spesso, è accompagnata da quella sociale che si chiama solitudine. E per trenta persone che vivono anche il dramma della solitudine è stato pensato di offrire loro un momento di comunione e di condivisione. Questi, dopo aver partecipato alla celebrazione eucaristica in Cattedrale ed aver visitato il Museo Diocesano e del Codex, hanno condiviso il pranzo offerto, in Episcopio, dall’Arcivescovo. Un gesto in cui si è voluto esprimere, con i fatti, l’aderenza al sentimento del Santo Padre che, nel suo messaggio, sottolinea come questa Giornata Mondiale dedicata ai Poveri, istituita per la prima volta, “diventi un richiamo forte alla nostra coscienza credente affinché siamo sempre più convinti che condividere con i poveri ci permette di comprendere il Vangelo nella sua verità più profonda. I poveri non sono un problema: sono una risorsa a cui attingere per accogliere e vivere l’essenza del Vangelo”.

Significativa, tra l’altro, l’omelia del padre Arcivescovo il quale ha lanciato un monito importante che è quello di aprire il cuore nei confronti dei più bisognosi e di quanti vivono, purtroppo, nella povertà. A completare il quadro delle iniziative, che saranno arricchite e impreziosite dalle iniziative delle singole parrocchie presenti sul territorio diocesano, si terrà giorno 24 novembre, presso l’Istituto Alberghiero di Rossano, un pranzo preparato e servito dagli stessi studenti alle persone che abitualmente gravitano attorno alle mense Caritas diocesane di Corigliano, Rossano e Cariati, nonché ai minori non accompagnati sbarcati sulle nostre coste e ospitati nei centri di accoglienza. Da sottolineare che gli studenti impegnati nell’iniziativa sono i medesimi che hanno preso parte agli incontri formativi per il servizio civile tenuti nell’ambito del progetto “Policoro” sul tema della povertà.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *