Redazione Paese24.it

Gattuso nuovo allenatore del Milan. Gli auguri dalla sua Corigliano

Gattuso nuovo allenatore del Milan. Gli auguri dalla sua Corigliano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Non è bastata la goleada in coppa a Vincenzo Montella per salvare la panchina. E dopo il deludente pareggio a reti bianche di domenica in casa contro il Torino, l’ex “aereoplanino” ha dovuto fare le valigie anzitempo, non riuscendo così nemmeno a mangiare il classico panettone, tirato in ballo per gli allenatori nei momenti di difficoltà. Montella in 64 partite sulla panchina del Milan ha collezionato 33 vittorie, 14 pareggi e 17 sconfitte fra campionato e coppe.

L’annuncio dell’esonero è arrivato oggi con un cinguettio via twitter che comunica anche il nome del suo successore, Gennaro Gattuso (nella foto) che così dalla Primavera si ritrova mister in quella prima squadra che lo ha visto calciatore dal 1999 al 2012. Il campione del mondo del 2006, originario di Corigliano Calabro (Cs), saluterà domani i giocatori prima di guidare il primo allenamento. L’esordio per Ringhio è di quelli appetitosi (vista anche l’ora di pranzo della partita) per iniziare subito con il piede giusto: infatti il suo Milan, domenica prossima, sarà atteso a Benevento dalla “cenerentola” della Seria A.

Forse per la personalità di Gattuso e per i suoi trascorsi gloriosi in maglia rossonera il suo incarico da allenatore al Milan è stato accolto con molta enfasi, tralasciando forse l’ipotesi che per il 40enne di Corigliano al momento si possa trattare soltanto di un ruolo da traghettatore, come spesso capita quando all’allenatore esonerato subentra il mister della Primavera, in attesa che la società si guardi bene attorno. Intanto, gli auguri di buon lavoro a Gattuso sono arrivati anche dal sindaco di Corigliano, Giuseppe Geraci, a nome di tutta la cittadinanza. E Montella? Già qualcuno lo vede sulla panchina della Nazionale.

Vincenzo La Camera

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *