Redazione Paese24.it

A Castrovillari mostra “Amarcord”. Cinema e pittura per una nuova “dolce vita”

A Castrovillari mostra “Amarcord”. Cinema e pittura per una nuova “dolce vita”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un omaggio al cinema e alla commedia all’italiana, racchiuso in un’antologia di 15 opere su tela. E’ stata inaugurata a Castrovillari “Amarcord”, la nuova personale dell’artista lungrese Francesco Senise, visitabile dal 9 al 23 dicembre, presso il Teatro Vittoria, tutti i giorni dalle ore 17 alle 19, curata dall’associazione Mystica Calabria, con il patrocinio del Comune di Castrovillari.

La mostra espone, attraverso l’arte contemporanea di Senise, interpreti, registi e ambientazioni che seppero incarnare i vizi e le virtù degli italiani e di un’epoca, il cui fascino abbraccia, anche la moda, la letteratura, il teatro, l’enogastronomia. Il cinema, con i volti dei suoi protagonisti – da Totò a De Filippo, da Fellini a Giulietta Masina – è lo specchio della società e, tra gli anni ’50 e la metà degli anni ’60, i film italiani sono stati testimonianze dei cambiamenti e delle contraddizioni di una nazione. Il dio denaro, la vecchia lira, detti sempre attuali, la mitica vespa, locandine di film, il benessere, il miracolo economico italiano, tutto è rappresentato dall’arte. Anzi, dall’arte nell’arte, poiché il cinema, in questa personale, si esprime attraverso la pittura.

«Abbiamo provato ad aprire una finestra – ha commentato Senise – su un mondo passato che ancora ci appartiene». Secondo Senise «l’arte deve essere rievocativa, trasmettere un messaggio» con l’auspicio di una «nuova dolce vita».

FOTOGALLERY

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *