Redazione Paese24.it

Gesù Bambino nasce a Morano. Nell’antico borgo la magia del presepe vivente

Gesù Bambino nasce a Morano. Nell’antico borgo la magia del presepe vivente
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’antico borgo di Morano Calabro, alle pendici del Pollino, si prepara a rivivere, anche quest’anno, la nascita di Gesù Bambino attraverso una rivisitazione storica curata nei minini dettagli e dal fascino suggestivo. Un presepe vivente che è ormai tradizione consolidata grazie all’impegno della fraternità dei Cappuccini che risiedono in paese e che si avvalgono del doveroso supporto dell’Amministrazione Comunale. Quest’anno il tradizionale percorso presepiale che si snoda nel rione San Pietro sarà ampliato. Botteghe degli antichi mestieri, le case dei pastori dove si può assaggiare il formaggio, piccoli ovili con agnellini ripropongono la vita domestica e pastorale di oltre 2.000 anni fa che ha accolto il figlio di Dio fatto uomo (nelle foto, immagini della scorsa edizione).

Morano Calabro, tra i “Borghi più belli d’Italia”, si trasforma in una macchina del tempo per accompagnare i visitatori in un’atmosfera magica lontana dalla frenesia dei regali e dei centri commerciali. Una passeggiata nella storia, a Betlemme di Giudea, per visitare Gesù Bambino, con mamma Maria e papa Giuseppe nella stalla. Il presepe vivente, giunto all’ottava edizione, sarà visitabile nei giorni 24 (dopo la mezzanotte), 25, 26 e 30 dicembre dalle 17.30 alle 20.30. E poi nei giorni 1, 5, 6, 7 gennaio dalle 17.30 alle 20.30.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *