Redazione Paese24.it

Riscossione tributi. «Bollette selvagge» a Cerchiara

Riscossione tributi. «Bollette selvagge» a Cerchiara
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Riscossione coattiva dell’evasione tributaria: l’esecutivo in carica, per recuperare le somme non incassate per morosità, si affida ad una società privata, ma il consigliere comunale della Minoranza “Progetto Comune” Antonio Valentino insorge e propone un incontro assembleare per chiarire i termini della questione ed evitare possibili abusi da parte della società incaricata dal Comune di Cerchiara. «Premesso che – esordisce Valentino – ho dei seri dubbi sul rispetto dell’iter con cui è stato dato mandato a questa società nonché sull’iter della notifica di questi avvisi sui quali aleggia oltretutto il velo della prescrizione abbiamo inteso richiedere questo incontro con la cittadinanza per cercare di trovare una soluzione che vada incontro alle necessità del Comune ma anche a tutela dei cittadini».

Secondo “Progetto Comune”, a partire dal corrente mese di gennaio ai cittadini sarebbero state recapitare “bollette selvagge” per il pagamento di ruoli che sarebbero già stati pagati, con l’aggiunta di sanzioni equivalenti al 130% dei tributi più gli interessi e, in alcuni casi, per il pagamento di Imu su immobili che sarebbero stati alienati da oltre 20 anni. «Segno evidente – ha scritto Valentino chiedendo di volerne discutere con gli amministratori e con i cittadini, al fine di trovare un’equa soluzione – che l’accertamento è stato fatto con molta superficialità».

Altra anomalia, secondo il portavoce di “Progetto Comune”, sarebbe costituita dal fatto che i cittadini debbano discutere di questi “avvisi” solo con la società di riscossione e non alla presenza dei dipendenti comunali dell’ufficio-tributi. «Un’altra manovra tutt’altro che chiara, – ha commentato il consigliere Antonio Valentino. Chi, infatti, conosce la situazione dei ruoli meglio dei dipendenti che li calcolano anno dopo anno? Perché escluderli dal contraddittorio con la cittadinanza? La verità – ha concluso il consigliere Valentino – è che le elezioni si avvicinano e come disse un famoso politico… a pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *