Redazione Paese24.it

8 marzo, il messaggio del vescovo Savino alle donne prostitute e detenute

8 marzo, il messaggio del vescovo Savino alle donne prostitute e detenute
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Anche quest’anno, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, arriva il messaggio di mons. Francesco Savino, vescovo della diocesi di Cassano all’Jonio, alle prostitute che insistono lungo alcune strade della Statale 106 Jonica e alle detenute ristrette nella Casa Circondariale di Castrovillari. Il presule, assieme agli operatori della Caritas, si è recato prima in carcere, dove ha incontrato alcune donne che stanno scontando la loro pena. «Oggi – ha detto mons. Savino – è anche la vostra festa anche se la celebrerete lontane dai vostri figli e dagli affetti. L’impegno è quello di rifarsi una vita dopo avere espiato la condanna».

Mons. Savino si è poi recato ad incontrare le prostitute che stazionano sulla Statale 106. «Non fatevi sfruttare e sappiate, nel caso doveste avere bisogno, che noi ci siamo». Dopo essersi fermato a parlare con le donne, assieme a due di loro, entrambe di religione cattolica, mons. Savino ha recitato, mano nella mano, anche la preghiera del Padre Nostro.

Di seguito il testo del messaggio, scritto oltre che in italiano, in francese, inglese e arabo.

A te, donna!
“Ecco tuo figlio”: te lo dice Gesù, il Crocifisso!
Non il mercato del corpo, dei desideri infangati, delle logiche mafiose
Ma il dialogo umanizzato ti restituisce a te stessa
Soltanto l’Amore ti abbraccia di misericordia e tenerezza
Soltanto Lui feconda il tuo cuore
E ti rende madre della tua umanità
Come Maria, la Vergine!
A Lei, Madre di Dio e madre nostra, la nostra invocazione:
“Aiutaci ad essere tempio dello Spirito,
a riconoscere e custodire la dignità di figli e figlie dell’Unico Padre”.

Il Vescovo di Cassano ti saluta, cara sorella!
Che Dio ti benedica!

Francesco Savino 

Redazione

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *