Redazione Paese24.it

A Morano in scena “Il Rigoletto” di Verdi

A Morano in scena “Il Rigoletto” di Verdi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

E’ tutto pronto per il debutto de “Il Rigoletto”, opera in tre atti di Giuseppe Verdi – tratta dal dramma di Victor Hugo “Le roi s’amuse” (Il re si diverte) – che insieme con “Il Trovatore” e “La Traviata” compone la cosiddetta “trilogia popolare”. Dopo mesi di prove, approfondimenti culturali, la matineè aperta alla scuole ora è il momento del debutto per i giovani musicisti dell’Orchestra di Fiati di Morano Calabro, diretti dal maestro Massimo Celiberto.

Il doppio appuntamento presso l’Auditorium “Massimo Troisi” di Morano Calabro è per sabato 17 (alle ore 20.30) e domenica 18 marzo (ore 19.30) per rivivere la trama di un’opera che offre una combinazione di ricchezza melodica e potenza drammatica, ma pone lucidamente in evidenza le tensioni sociali e la subalterna condizione femminile in una realtà nella quale il pubblico ottocentesco poteva facilmente rispecchiarsi.

Centrato sulla drammatica e originale figura di un buffone di corte, Rigoletto fu inizialmente oggetto della censura.

L’attività culturale, finanziata con l’Azione 3 tipologia A degli interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione ed il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria, vedrà coinvolto anche il coro lirico “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, diretto da Bruno Tirotta, il maestro accompagnatore, Andrea Bauleo, e il direttore dell’orchestra moranese, presieduta da Leonardo Di Luca, Massimo Celiberto.

Scene e regia dell’opera saranno allestite da Andrea Magnelli, i costumi dalla Sartoria Pipi di Palermo, luci e titoli a cura di Eva Iannuzzi, la fonica affidata a Nellino Cosenza. In scena nella parte di Rigoletto Luca Bruno, Gilda sua figlia sarà interpretata da Rosaria Buscemi, mentre i panni del Duca di Mantova saranno vestiti da Alessandro D’Acrissa. Il resto del cast vedrà protagonisti Michele Bruno (Sparafucile), Gabriella Grassi (Maddalena), Santina Tirotta (Giovanna, Contessa di Ceprano), Marcello Siclari (il Conte di Ceprano), Andrea Tanzillo (Borsa), Angelo parisi (Marullo), Demetrio Marino (Monterone), Margiorgia Caccamo (Paggio).

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *