Redazione Paese24.it

Corigliano-Rossano, nominato commissario per nuovo Comune dopo la fusione

Corigliano-Rossano, nominato commissario per nuovo Comune dopo la fusione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

nella foto il Castello di Corigliano Calabro

E’ stato nominato il Commissario prefettizio per la gestione provvisoria del nuovo Comune derivante dalla fusione di Corigliano e Rossano. Si tratta di Domenico Bagnato, prefetto in quiescenza, con i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio, il quale si insedierà da sabato 31 marzo e fino al prossimo turno elettorale amministrativo del 2019. A fine marzo, infatti, saranno dichiarati estinti i due singoli comuni e decaduti i rispettivi organi di governo. È quanto contenuto nel decreto del Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, trasmesso ad entrambe le Amministrazioni comunali e assunto oggi (venerdì 23 marzo) al Protocollo Generale dell’Ente.

Il Commissario sarà coadiuvato, fino all’elezione dei nuovi organi, da un Comitato consultivo formato dai sindaci dei Comuni originari. La nomina si rende necessaria per assicurare «l’espletamento degli adempimenti finalizzati a consentire l’avvio del nuovo ente locale e la regolare erogazione dei servizi alla cittadinanza che conta 74 mila e 848 abitanti».

Federica Grisolia


Share Button

One Response to Corigliano-Rossano, nominato commissario per nuovo Comune dopo la fusione

  1. nimo 2018/03/23 at 20:08

    bravissimi rossanesi e coriglianesi, un esempio per gli altri comuni!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *