Redazione Paese24.it

Oriolo. Studenti a scuola di cinema per raccontare il paese

Oriolo. Studenti a scuola di cinema per raccontare il paese
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Al via ad Oriolo un laboratorio cinematografico che condurrà gli studenti dell’Istituto Commerciale (sede staccata dell’Ipsia Aletti di Trebisacce) in un affascinante viaggio alla scoperta di macchina da presa, sceneggiature, pre produzione, produzione, post produzione e quanto altro possa rientrare nel lavoro propedeutico alla realizzazione di prodotto audiovisivo. Il laboratorio cinematografico partirà ufficialmente il 6 aprile con uno/due incontri settimanali dalle 12 alle 15. E proprio nella mattinata di martedì i ragazzi hanno avuto modo di assistere, presso i locali della scuola, ad un incontro informativo sull’iniziativa. Alla presentazione del progetto hanno partecipato, in qualità di promotori dell’iniziativa: il vicesindaco di Oriolo, Vincenzo Diego; la dirigente scolastica dell’Istituto Aletti di Trebisacce, Marilena Viggiano; la responsabile del plesso di Oriolo, professoressa Teresa Franca Bellino; la collaboratrice della dirigente, professoressa Mirella Franco e il direttore artistico dell’Oriolo Cult Festival, Antonella Accattato.

I ragazzi hanno appreso i dettagli del laboratorio cinematografico direttamente dal 35enne regista ed esperto di montaggio, Vincenzo Greco (nella foto), originario di Cersosimo (Pz) che dopo importanti esperienze nel Nord Italia, condite da prestigiosi riconoscimenti (collaborazione con Nanni Moretti per un cortometraggio con l’associazione Dinamovie; premio nella giornata degli autori al Festival di Venezia 2011 per un corto realizzato con alcuni studenti di Torino) è ritornato nella terra natìa dove da qualche mese gestisce una scuola di arti visive digitali, Wokilab, a Francavilla sul Sinni (Pz).

Il laboratorio cinematografico che si terrà ad Oriolo fornirà agli allievi i rudimenti per poter elaborare un cortometraggio, un documentario o uno spot. Dopo le prime lezioni pratiche, spazio in seguito alle uscite sul territorio per catturare immagini e dettagli. L’idea di questo percorso creativo, che potrà usufruire di un laboratorio crossmediale in dotazione alla scuola, nasce da un’intuizione del vicesindaco di Oriolo Vincenzo Diego – subito avallata dalla dirigente scolastica Viggiano e dalla professoressa Bellino – che ha permesso di mettere a disposizione degli studenti di Oriolo un professionista del settore. Quest’estate poi, nel corso di una serata dedicata, verrà presentato il lavoro dei ragazzi – condito dal backstage che ne ha permesso la realizzazione – il quale sarà messo a disposizione per eventuali partecipazioni a concorsi tematici, e comunque sicuramente utile al Comune di Oriolo per continuare a veicolare la sua immagine oltre i confini locali.  (foto copertina di Pasquale Lamitella) 

 Vincenzo La Camera    

                                                                                                                                   

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *