Redazione Paese24.it

Amendolara, “Il teatro della legalità”. Per il Premio Pagano studenti e attori a confronto

Amendolara, “Il teatro della legalità”. Per il Premio Pagano studenti e attori a confronto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Amendolara si prepara a vivere anche quest’anno la giornata dedicata al Premio Pagano, appuntamento che da sei anni a questa parte si è ritagliato un posto tra le prime pagine dell’agenda del comprensorio e non solo. L’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio ogni anno coinvolge gli istituti scolastici della provincia di Cosenza in un concorso legato ai valori della legalità e della partecipazione alla vita sociale, veri strumenti per una necessaria inversione di rotta. Sono attesi ad Amendolara, presso l’agriturismo La Lista, sabato 26 maggio dalle ore 10, l’IPSIA “Aletti” di Trebisacce; l’I.I.S. di Rossano con i licei classico, scientifico e artistico; l’Istituto Comprensivo di Taverna di Montalto Uffugo; la Scuola Media “De Nicola” di Castrovillari e l’Istituto Comprensivo di Amendolara che collabora con l’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Jonio nell’organizzazione del Premio, patrocinato dal Comune di Amendolara.

Il presidente dell’associazione, Antonio Pagano, consigliere parlamentare, coadiuvato dagli altri soci, ha puntato sin dall’inizio sulla crescita del Premio nel territorio dell’Alto Jonio, affidandogli un alto valore simbolico riconosciuto nel ruolo della scuola come palestra di buone pratiche di cittadinanza attiva. Il Premio è dedicato alla figura del giudice Umberto Pagano, originario proprio del “Paese delle mandorle”, persona dai riconosciuti valori e etici, umani e professionali. Ogni anno il Premio si interroga e interroga i ragazzi su tematiche attuali legate al mondo della scuola sempre lungo il fil rouge della legalità, portando ad Amendolara personaggi noti del panorama nazionale. Quest’anno la tematica risulta essere particolarmente affascinante soprattutto per le opportunità e le prospettive che potrebbe creare nel medio termine. I ragazzi per la sesta edizione del Premio parteciperanno sabato 26 maggio all’incontro dal titolo “Il teatro della legalità”. Gli studenti illustreranno  i lavori prodotti avendo la possibilità di conoscere e relazionarsi con due noti attori come Francesco Manetti, dell’Accademia nazionale di Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma e Paolo Briguglia, recentemente impegnato nella serie TV “Il cacciatore”, trasmessa da RaiDue, che ha raccontato il periodo immediatamente successivo alle stragi di Capaci e via D’Amelio, quando lo Stato seppe reagire all’attacco di Cosa Nostra arrestando spietati boss.

La prima parte della mattinata ospiterà un dibattito sulle reali possibilità di istituire presso le scuole del comprensorio un “teatro della legalità”. Ne discuteranno, moderati da Vincenzo La Camera, giornalista e direttore di Paese24.it: Antonio Pagano, presidente A.S.A.I.; Carmen Ambriani, dirigente scolastico Istituto Comprensivo di Amendolara – Oriolo – Roseto Capo Spulico; Antonello Ciminelli, sindaco di Amendolara; gli attori Briguglia e Manetti, dirigenti scolastici e docenti. Successivamente gli studenti ospiti parteciperanno ad un workshop tenuto dai due attori sull’arte del teatro e le tecniche di recitazione. (Nelle foto, Paolo Briguglia e Antonio Pagano)

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *