Redazione Paese24.it

Canna. Stigliano è il nuovo sindaco. Bocciata, dopo il primo mandato, la Giunta uscente

Canna. Stigliano è il nuovo sindaco. Bocciata, dopo il primo mandato, la Giunta uscente
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Cambia l’Amministrazione Comunale a Canna. Le elezioni di domenica hanno portato sullo scranno più importante di Palazzo di Città l’avvocato Paolo Stigliano, capogruppo di minoranza nella passata legislatura. Niente riconferma dunque per la Giunta guidata dall’insegnante Giovanna Panarace, vicina al Partito Democratico, che per questa tornata elettorale aveva ceduto la posizione di capolista a Giorgio Grizzuti. La lista civica “Viva Canna – Canna viva” ha vinto le elezioni con 279 voti (52,84%) contro i 249 (47,15%) della lista civica “La Piazza – Cannesi attivi”. A Canna ha votato il 57,08% degli aventi diritto.

Nel nuovo consiglio comunale sette seggi vengono conquistati dalla compagine guidata da Paolo Stigliano. Tre seggi, invece, spettano alla minoranza. Per la maggioranza, oltre al sindaco Stigliano ovviamente, entrano a far parte del nuovo Consiglio Comunale Elisa Giacobino, Claudio Damiano Corrado, Giorgio Buongiorno, Filomena Battafarano, Vito Nicola Pitrelli, Renato Caruso e Francesco Bongiorno. All’opposizione, invece, siederanno assieme al capo lista Giorgio Grizzuti, anche Carmela Buongiorno e Maria Truncellito. Resta a casa il sindaco uscente Giovanna Panarace. «Siamo felici per questa affermazione – dichiara a Paese24 il neo sindaco Stigliano -. In paese ormai da diverso tempo era palpabile un certo malcontento in merito all’operato dell’amministrazione uscente, che ha portato ad una inevitabile bocciatura. Come nuova Amministrazione Comunale sentiamo il dovere – continua Stigliano (già capogruppo uscente della minoranza e vice sindaco nella Giunta Cosentino in un recente passato) di garantire, in primis, una dignitosa qualità della vita per i nostri concittadini. E per questo ci impegneremo sin da subito».

Stigliano punta ad una sistemazione delle strade interpoderali del paese, quindi con un’attenzione particolare alle campagne e alla promozione, a stretto giro, di un progetto di raccolta differenziata di rifiuti. «Inoltre stiamo già esaminando i tributi comunali per cercare di ridurli per quanto possibile, cercando di andare incontro ai nostri concittadini». Il neo primo cittadino è al lavoro in queste ore per l’assegnazione delle deleghe, senza dimenticare i non eletti della sua lista che comunque – da quando ribadisce Stigliano – avranno un ruolo attivo in questa nuova amministrazione. Paolo Stigliano conferma di essere vicino alla linea politica del Partito Democratico, anche se la sua lista, connotata come civica, si è rivelata variegata con alcuni candidati vicini al Centrodestra. Il Consiglio Comunale di insediamento è previsto per il 30 giugno alle 18,30 nello spazio antistante il Palazzo delle Culture.

Vincenzo La Camera

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *