Redazione Paese24.it

Canna, giornata del disabile con il pensiero al centro riabilitazione che resta chiuso

Canna, giornata del disabile con il pensiero al centro riabilitazione che resta chiuso
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si terrà il 5 agosto alle ore 21.00 in piazza Castello a Canna (CS), l’VIII edizione della “Giornata del disabile” organizzata dall’ADAJ (Associazione Disabili Alto Jonio), con il patrocinio del Comune, della Provincia di Cosenza e la collaborazione del Csv di Cosenza. Spettacoli di bolle di sapone, teatrino dei burattini, giochi di gruppo, mostra, mercatino, degustazione di prodotti tipici allieteranno la serata, «togliendo l’amaro in bocca causato dalla chiusura del centro di riabilitazione per disabili Aias», unica struttura dell’intero comprensorio. «A rendere ancor più difficile il 2012 ai disabili del distretto sanitario di Trebisacce, la mancanza di risposte da parte della Regione e dall’ASP di Cosenza e la chiusura dell’Ospedale», denuncia la presidente Adaj Caterina Pisilli. «Come associazione è doveroso far sentire la nostra voce e continuare il cammino intrapreso anni fa, quando si sperava per un avvenire meno faticoso per le persone con disabilità, continua la signora Pisilli, che aggiunge: «Anche i disabili hanno una dignità e per questo che continueremo a batterci e con il gruppo di animatori perché vogliamo dare colore a queste giornate oscure». La giornata del 5 agosto, pertanto, annovera tra i suoi obiettivi la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, volgendo sguardi di ottimismo donando alle persone disabili quella speranza di poter vivere nel miglior modo possibile.

Mariacarmela Latronico

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *