Redazione Paese24.it

Castrovillari, tombini saltati per la pioggia. Giustificazioni del Comune

Castrovillari, tombini saltati per la pioggia. Giustificazioni del Comune
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Le abbondanti piogge, cadute in poco più di due ore e mezzo, ieri pomeriggio (lunedì), a Castrovillari, a causa di un nubifragio, hanno mandato in tilt diversi tombini, divelti per la furia sproporzionata e incontenibile dell’acqua in piena». All’indomani del violento acquazzone che si è abbattuto sulla città del Pollino, il Comune ci tiene a sottolineare che «il sollevamento dei tombini non è assolutamente imputabile alla mancata pulizia che, invece, si sta svolgendo in maniera periodica e mirata», rispondendo a una serie di lamentele e segnalazioni di cittadini che affermavano il contrario.

«La pulizia dei tombini – precisano da Palazzo di Città – come dei canali di scolo è parte di quell’azione che si sta portando avanti nell’interesse del decoro dei luoghi e del territorio, i quali, però, non possono sottrarsi a quegli elementi atmosferici sempre più improvvisi, violenti e, in parte, anche difficili da prevedere nella localizzazione».

Diversi i danni causati dalla forte pioggia. Oltre ai tombini saltati in varie zone della città, una piccola frana prima del Ponte di Virtù, pezzi di asfalto spaccati nell’area dei “Quattro ponti” e Canal Greco; criticità anche in via Cerasullo nei pressi delle abitazioni e nel centro storico. Sin da subito, in azione l’unità Coc del Comune della Protezione Civile. Oggi, la situazione è tornata alla normalità, nonostante il maltempo.

f.g.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *