Redazione Paese24.it

Albidona. Strade di campagna «impraticabili». Opposizione sul trattore per rattopparle

Albidona. Strade di campagna «impraticabili». Opposizione sul trattore per rattopparle
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Dopo due anni di proclami, annunci e promesse fatte dall’amministrazione comunale guidata da Filomena Di Palma, il territorio del comune di Albidona è sempre più devastato a causa dell’incuria e dei mancati interventi di ordinaria amministrazione, che in ogni frazione di ogni comune d’Italia ordinariamente vengono effettuati». E’ quanto affermano i consiglieri di Opposizione attraverso un comunicato-stampa. «Sin dai primi giorni di insediamento dell’esecutivo Di Palma, – incalzano  Giuseppe Lizzano, Giuseppe Pota e Francesco Antonio Aurelio –  come consiglieri comunali di Opposizione, utilizzando tutti gli strumenti previsti dallo Statuto e dal Regolamento Comunale, abbiamo fatto presente al sindaco tutte problematiche in cui versa il territorio di Albidona, a cominciare dalla impraticabilità delle principali arterie rurali, anche in considerazione che la stessa non conosce le diverse realtà del territorio comunale. Eppure – continuano i tre consiglieri di Minoranza – durante la campagna elettorale si era sbandierato che, attraverso la consulenza di bravi professionisti, si sarebbe rivoltato il territorio comunale, con grandi ricadute sotto tutti gli aspetti. Le ri-cadute in realtà ci sono state, – continuano i consiglieri di Minoranza – infatti tutte le strade rurali sono diventate impraticabili non solo per il dissesto stradale ma anche a causa degli arbusti (roveti ecc.) che hanno invaso le carreggiate facendo disperare i cittadini che credono ancora nella coltivazione della terra. E questo perché il disinteresse, non solo verso le piste rurali, è totale. Le principali arterie di sbocco verso il mare – continuano nella loro requisitoria i tre dell’Opposizione – sono in condizioni pietose. Come consiglieri di Minoranza poniamo l’attenzione in particolare sulla strada di Mostarico e sulla strada Puzzonianni-Torre di Albidona dove insistono attività ricettive che potrebbero essere il fiore all’occhiello per l’attrazione turistica e per far conoscere i prodotti tipici albidonesi che ci invidiano tutti».

Naturalmente gli scriventi consiglieri non hanno accettato questa situazione e pertanto, come dimostra la foto, insieme ad alcuni agricoltori, si sono rimboccate le maniche e sono intervenuti con mezzi propri per cercare di tappare le grandi buche che insistono sulla strada Puzzoianni-Torre di Albidona. «Tutto ciò – concludono i tre consiglieri di Opposizione – non vuole essere un gesto speculativo, ma solo un gesto di stimolo verso il sindaco per farla rendere conto che la fiducia data dagli elettori (seppure attraverso false promesse) deve essere ripagata in termini di servizi collettivi».

   Pino La Rocca   

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *