Redazione Paese24.it

Sangue caraibico nelle giovani moranesi. Sul podio ai campionati nazionali

Sangue caraibico nelle giovani moranesi. Sul podio ai campionati nazionali
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

La moranese Eliana Maradei e il roggianese Danilo Mammolito portano a casa per il secondo anno consecutivo il titolo di campioni italiani di danze caraibiche (Salsa portoricana, Merengue, Bachata, Salsa cubana), categoria 19/27 anni, classe B2, ai campionati nazionali organizzati dalla FIDS e svoltisi a Rimini dal 5 al 15 luglio scorso.

Una conferma per la promettente coppia di atleti calabresi, che arriva dopo il grande successo del 2017 e le numerose e frequenti vittorie conquistate su e giù per lo stivale e all’estero. Soddisfazioni che per la ballerina moranese non finiscono qui: insieme a Desire Novello conquista infatti un prestigioso settimo posto nelle finali di Salsa shine duo e, in perfetta autonomia, replica nel Caribbean show dance e Salsa shine – categorie16/O1 classe A.

Ottimo risultato anche per le altre moranesi in gara. A cominciare dalla giovanissima Sara Maradei che, insieme alla malvitana Ylenia Bianco, si laurea vicecampionessa italiana di Salsa shine duo nella categoria 12/15 anni, classe B. Per lei, inoltre: un sedicesimo posto nella Salsa shine – categoria 12/15 anni, classe C; una sesta posizione, in coppia con il sanmarchese Salvatore Picarelli, nella combinata cubana (Salsa cubana e Merengue) categoria 19/27 anni, classe C, e, nella stessa categoria e con lo stesso partner, un ottavo posto in combinata portoricana (Salsa portoricana e Bachata).

Eccellente riscontro per Alessandra Iannicelli, anche lei giovanissima e alla prima esperienza in un meeting di alto livello: giunge settima nella disciplina Salsa shine, categoria 8/11 anni, classe C.

Soddisfatti anche i maestri Mario e Carla Serra, che vedono così ripagati i loro sforzi, e l’intera comunità moranese. Non si fanno attendere, a tal proposito, le congratulazioni del sindaco Nicolò De Bartolo ad Eliana, Sara e Alessandra. «Siamo orgogliosi – dice il primo cittadino – delle nostre ragazze. A loro i complimenti per quanto ottenuto e l’invito a proseguire sulla strada dell’impegno e del sacrificio, condizioni indispensabili e propedeutiche ad ogni successo, nello sport come nella vita».

Redazione

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *