Redazione Paese24.it

La solidarietà vien mangiando. A Trebisacce si cena con “Let Be Children”

La solidarietà vien mangiando. A Trebisacce si cena con “Let Be Children”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

“A cena con Let Be Children”. L’omonima associazione di volontariato, con sede ad Amendolara, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi. Dal 25 luglio al 30 settembre, scegliendo il piatto dedicato dai sette locali di Trebisacce aderenti all’iniziativa, si potrà donare 1 euro a favore dei bimbi e ragazzi con autismo. Così, 80 centesimi andranno a garantire percorsi personalizzati per bambini autistici, 15 centesimi serviranno a sostenere il lavoro quotidiano di “Let Be Children” e 5 centesimi saranno investiti in attività di raccolta fondi e comunicazione. I clienti, a loro volta, potranno gustare il piatto dedicato oppure potranno fare una donazione minima di un euro chiedendo di inserirla direttamente nel conto. A loro sarà consegnato un simbolico omaggio di ringraziamento.

“Let Be Children” è un’associazione di volontariato che, ad Amendolara e nell’Alto Jonio, garantisce terapie ludico-educative a bambini e ragazzi con autismo. Circa un mese fa, il 23 giugno, ha festeggiato il primo compleanno con una festa nei locali di via dei Mandorli, concessi in comodato d’uso gratuito dal Comune di Amendolara.

 «Obiettivo della campagna – ha dichiarato la presidente, Samanta La Manna – è quello di mobilitare la coscienza collettiva, dimostrando come sia possibile creare nuove collaborazioni tra associazioni e privati con finalità sociali».

 La campagna verrà promossa sui social network attraverso l’hashtag #acenaconletbechildren.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *