Redazione Paese24.it

Al “Mariano Santo” di Cosenza alta tecnologia per i pazienti oncologici

Al “Mariano Santo” di Cosenza alta tecnologia per i pazienti oncologici
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un secondo acceleratore lineare per la radioterapia, di ultimissima generazione, due sale bunker, una Tac simulatore nonché un laboratorio per la preparazione dei farmaci antiblastici. Il “Mariano Santo” di Cosenza si arricchisce di strumenti di alta tecnologia, che garantiranno assistenza adeguata ai malati oncologici non solo della provincia. Inaugurazioni che hanno contato la presenza, del Governatore della Calabria, Mario Oliverio, oltre che di numerosi medici, operatori sanitari, autorità, del direttore generale dell’Azienda ospedaliera Achille Gentile, dei vertici dell’Azienda, dell’arcivescovo di Cosenza Francesco Nolè, che ha impartito la benedizione su strumentazione e strutture.

«Si completa – dichiara Oliverio – con attrezzature di avanguardia, il polo tecnologico di supporto alle attività oncologiche in una realtà importante della Calabria. Qui è stata vinta una scommessa. L’esempio di oggi è la prova concreta che anche in Calabria si possa fare bene».

 «È una giornata importante – ha detto il direttore generale Gentile, durante la visita nei locali dove sono le nuove dotazioni sanitarie, le cui funzioni sono state spiegate dal dottor Luigi Marafioti, direttore dell’unità complessa di radioterapia oncologica -. L’azienda ha fatto investimenti di tre milioni di euro. Con queste tecnologia – ha chiarito il direttore Gentile – il malato oncologico avrà garanzia di cure in tutto il percorso terapeutico».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *