Redazione Paese24.it

Come potare gli agrumi. A Trebisacce un corso formativo

Come potare gli agrumi. A Trebisacce un corso formativo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Al via un Corso teorico-pratico a carattere gratuito per la potatura degli agrumi. Lo ha promosso in collaborazione con l’Arsac (azienda regionale per lo sviluppo dell’agricoltura calabrese) e il Consorzio dei Giardini di Trebisacce, l’amministrazione comunale in carica guidata dal sindaco Franco Mundo su iniziativa della Delegata alle Politiche Agricole e alla Formazione Antonella Acinapura. Si tratta di un work-shop formativo che intende richiamare l’attenzione sul ricco patrimonio agrumicolo del territorio di Trebisacce dove, come è noto, si coltiva il rinomato “biondo tardivo”, l’arancia autoctona che fin dai tempi remoti ha contribuito al sostegno dell’economia del paese basata soprattutto sull’agricoltura e sulla pesca. Oggi, putroppo, a causa della spietata concorrenza del mercato globale le arance non hanno mercato per cui si fa fatica a coltivare ed a tenere in produzione “le vigne” per cui un Corso di Formazione alla potatura può aiutare, tramite il “fai da te” ad alleggerire le spese di manutenzione dei giardini di arance.

«L’iniziativa – ha dichiarato la dr.ssa Antonella Acinapura che neelle settimare scorse ha organizzato anche un Corso di  Formazione Fisiosanitario – si innesta in una politica finalizzata al potenziamento delle occasioni di formazione sul territorio e di valorizzazione della zona dei Giardini di Trebisacce, elemento identitario della cultura e della storia della città».

Il corso, per quanti volessero partecipare, si terrà nei giorni 12 e 14 novembre dalle ore 15.00 alle ore 17.00 presso l’ex Pretura di Trebisacce.

Pino La Rocca

Share Button

One Response to Come potare gli agrumi. A Trebisacce un corso formativo

  1. nimo 2018/10/31 at 20:00

    Bellissimo, vorrei tanto esserci. Ma propongo sempre un atto di coraggio: abbandoniamo l’amato biondo e coltiviamo cedri o bergamotti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *