Redazione Paese24.it

Il cenone di Natale tra gli alluvionati delle frazioni di Corigliano

Il cenone di Natale tra gli alluvionati delle frazioni di Corigliano
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Natale tra gli alluvionati di Thurio nel comune di Corigliano-Rossano, dopo l’esondazione del fiume Crati avvenuto nelle scorse settimane che ha provocato danni ingenti tra lo sconforto dei tanti abitanti ed allevatori del luogo sommersi completamente dal fango, alla presenza anche del padre Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati: S.E. Mons. Giuseppe Satriano e di diverse Associazioni di volontariato del territorio. Tra queste anche l’Associazione E.R.A. di Rossano, diretta da Vito Rotella, che ha installato una tenda struttura con all’interno tavoli e sedie, oltre ad una cucina da campo dove sono state preparate diverse pietanze, che ha ospitato tutti gli alluvionati per la cena di Natale alla quale ha preso parte anche il Vescovo Satriano che ha celebrato, per l’occasione, la Santa Messa ed ha portato un messaggio di solidarietà a quanti hanno perso tutto.

I danni sono stati ingenti alle abitazioni e alle diverse aziende agricole dell’area colpita dall’esondazione del fiume Crati con la perdita di numerosi animali di allevamento (capre, pecore, mucche, bovini, suini, galline e conigli). Il Presidente dell’Associazione E.R.A. di Rossano, Vito Rotella, ha voluto ringraziare i suoi validi volontari e, soprattutto, i diversi commercianti del territorio per la loro straordinaria generosità umana nel donare viveri di ogni genere che sono serviti a preparare la cena di Natale. Si è vissuta, dunque, una serata all’insegna della solidarietà in cui non sono mancati, tra l’altro, momenti di preghiera e di aggregazione fra tutti gli alluvionati. Questi, ancora oggi, chiedono aiuto alle diverse istituzioni, su scala regionale e nazionali, affinché si possa ritornare, quanto prima, alla normalità.

Antonio Le Fosse

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *