Redazione Paese24.it

Rifiuti. Tra comuni morosi anche Cerchiara. Valentino “sfiducia” Carlomagno e lancia volata per Amministrative

Rifiuti. Tra comuni morosi anche Cerchiara. Valentino “sfiducia” Carlomagno e lancia volata per Amministrative
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Comuni morosi in tema di rifiuti solidi urbani: la regione Calabria provvede al commissariamento di altri 23 comuni calabresi e questa volta tra i comuni della provincia di Cosenza c’è anche Cerchiara di Calabria. Circostanza, questa, subito capitalizzata dal consigliere di Minoranza Antonio Valentino, il più ostinato e incisivo oppositore dell’esecutivo guidato dal sindaco Antonio Carlomagno, per sottolineare che tra questi comuni certo…non poteva mancare Cerchiara. Secondo il portavoce di “Progetto Comune” si tratta di una inadempienza che si aggiunge ai tanti altri debiti da lui portati alla luce nel corso dell’attività politica (Enel per circa 500mila euro, gas, telefoni, acqua…), tutti documentati e pubblicati sui social e attraverso manifesti murali.  «Debiti che – scrive Antonio Valentino in una nota – caratterizzano la scarsa capacità amministrativa dell’esecutivo- Carlomagno, attento solo alla politica dei contentini, del populismo e del clientelismo… e questi – aggiunge Valentino – sono i risultati: debiti, debiti e ancora debiti, con la conseguenza che il comune di Cerchiara oggi rischia un dissesto finanziario gravissimo a cui si aggiunge questo ulteriore macigno che ovviamente graverà sui cittadini! Per questo motivo – minaccia Valentino – tornerò a chiedere, ancora una volta, le dimissioni del sindaco, perché questa è davvero la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che sancisce la necessità di cambiare rotta per il bene di Cerchiara e di tutti noi Cerchiaresi».

Comuni morosi in tema di rifiuti solidi urbani: la regione Calabria provvede al commissariamento di altri 23 comuni calabresi e questa volta tra i comuni della provincia di Cosenza c’è anche Cerchiara di Calabria. Circostanza, questa, subito capitalizzata dal consigliere di Minoranza Antonio Valentino, il più ostinato e incisivo oppositore dell’esecutivo guidato dal sindaco Antonio Carlomagno, per sottolineare che tra questi comuni certo…non poteva mancare Cerchiara. Secondo il portavoce di “Progetto Comune” si tratta di una inadempienza che si aggiunge ai tanti altri debiti da lui portati alla luce nel corso dell’attività politica (Enel per circa 500mila euro, gas, telefoni, acqua…), tutti documentati e pubblicati sui social e attraverso manifesti murali.  «Debiti che – scrive Antonio Valentino in una nota – caratterizzano la scarsa capacità amministrativa dell’esecutivo- Carlomagno, attento solo alla politica dei contentini, del populismo e del clientelismo… e questi – aggiunge Valentino – sono i risultati: debiti, debiti e ancora debiti, con la conseguenza che il comune di Cerchiara oggi rischia un dissesto finanziario gravissimo a cui si aggiunge questo ulteriore macigno che ovviamente graverà sui cittadini! Per questo motivo – minaccia Valentino – tornerò a chiedere, ancora una volta, le dimissioni del sindaco, perché questa è davvero la goccia che ha fatto traboccare il vaso e che sancisce la necessità di cambiare rotta per il bene di Cerchiara e di tutti noi Cerchiaresi».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *