Redazione Paese24.it

Giornata della Memoria a Castrovillari. I nomi dei vincitori del concorso “Sul fondo. Per non dimenticare la Shoah”

Giornata della Memoria a Castrovillari. I nomi dei vincitori del concorso “Sul fondo. Per non dimenticare la Shoah”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Cerimonia di Premiazione a Castrovillari del Concorso artistico-letterario “Sul fondo. Per non dimenticare la Shoah”. L’evento, organizzato dalle associazioni culturali Mystica Calabria e Khoreia 2000 e giunto alla sua III edizione, ha visto la partecipazione di numerosi studenti, che attraverso la memoria storica, l’arte e la cultura, hanno ricordato l’Olocausto. Domenica 27 Gennaio presso la Sala Teatro Khoreia 2000 è stato presentato  il lavoro teatrale “Noi, bambini ebrei internati a Castrovillari”, letture e quadri animati a cura di Khoreia 2000, per la regia di Rosy Parrotta, tratti dal libro “L’internato in oggetto: Tre anni di concentramento in un Comune del Sud Ebrei a Castrovillari (1940-43)” del prof. Luigi Troccoli.

Spazio poi alla premiazione dei vincitori del concorso, suddivisi tra la sezione adulti e la sezione scuole. La giuria, composta dalle prof.sse Giuliana Malagrinò, Stefania Aversa, Rosanna D’Atri e Stefania Cerbini, ha premiato per la Sezione Adulti Paola Curia con il  video “La tempesta che devasta” e Antonio Rende per la poesia “Indifferenza”. Per la Sezione  Scuole, invece, hanno ricevuto il premio i giovanissimi Domenico Di Vasto della V A Liceo Artistico “A. Alfano” Castrovillari con l’opera artistica “Infanzia rubata”, Francesco Ramundo della III B ITIS  “E. Fermi” di Castrovillari per la fotografia che diventerà l’immagine ufficiale dell’edizione 2020, Emmanuel Pio Pastore della II B Liceo Scientifico “E. Mattei” Castrovillari per l’elaborato  “Mantenere in vita il fuoco della Memoria”, Katia Canonico della V B ITIS  “E. Fermi” di Castrovillari per la poesia “Stele a Berlino” , la classe III B Istituto Comprensivo “G. Troccoli” di  Lauropoli di Cassano allo Ionio per il video “Qui ho smesso di essere una bambina come le altre”, il piccolo Samuele Gallicchio della V A Scuola Primaria SS. Medici di Castrovillari per il racconto “Come un albero” e in ex aequo le classi V A, B, C, D della Scuola Primaria SS. Medici di Castrovillari per il lavori artistici  “Per non dimenticare” e “Una data da ricordare”. Al termine della cerimonia  la serata è stata allietata dalla degustazione della kallah, il pane dolce ebraico e del vino kosher. Nella mattinata è stata organizzata per tutti una passeggiata nella Giudecca medievale (antico quartiere ebraico) di Castrovillari, alla scoperta di  nomi, usanze, rituali e storie di uomini e donne curata da Mystica Calabria che ha ribadito come a partire dalle principali feste di tradizione ebraica fino alle pietanze che continuano ad essere prodotte e consumate, la presenza degli Ebrei nella città continua a vivere attraverso la cultura e la tradizione popolare.

Redazione

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *