Redazione Paese24.it

Gli italiani e le auto: i primi dati 2019 e il successo Jeep-FCA

Gli italiani e le auto: i primi dati 2019 e il successo Jeep-FCA
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

In Italia esistono diversi settori molto amati, ma sono in pochi a competere con quello per le auto: la nostra passione nei confronti del mondo delle quattro ruote, infatti, conta pochissimi rivali al mondo. Dal maniaco dell’ordine alla persona più disordinata al mondo, non esiste una sola categoria che non sia attirata dalle auto e dai vari modelli presenti sul mercato. Ecco perché oggi approfondiremo i primi dati del 2019.

Le preferenze degli italiani secondo Omnicom

Ci ha pensato la ricerca di Omnicom a far luce sulle preferenze degli italiani: secondo l’indagine, è emerso che il settore automotive spicca in cima alla lista delle passioni dei consumatori tricolori. Questo dato ha ovviamente alla base delle motivazioni ben precise: nello specifico, sono stati argomenti come l’attenzione nel “fare la cosa giusta” e investire risorse per una mobilità più sostenibile a stimolare le attenzioni degli italiani. Al punto che l’apprezzamento per le auto spicca in prima posizione nella scala delle preferenze dei cittadini della Penisola (36%), seguito poi dal settore moda (34%).

Quali sono stati gli aspetti considerati in modo più positivo dagli italiani nel comparto auto? Al primo posto si trova la qualità del prodotto e dei servizi offerti, seguiti dall’impatto sociale della marca e dalla qualità del servizio di assistenza al cliente. Anche l’attenzione alle risorse umane ha avuto un impatto molto forte sul successo del settore automotive, insieme alla già citata cura della mobilità sostenibile, che è oggi sempre più centrale come dimostrato anche dalle iniziative del Ministero dell’Ambiente. Chiaramente esistono anche degli aspetti migliorabili, però nel complesso il verdetto è positivo.

I segnali di ripresa e il successo di Jeep-FCA

Stando ai dati elaborati da Bloomberg, il 2019 si è aperto con una notizia molto positiva: gennaio è stato infatti il miglior mese per il settore automotive da due anni a questa parte (11,5%). Anche la situazione italiana sembra esser migliorata: la Penisola ha infatti mosso un deciso passo in avanti, rispetto al calo complessivo dello scorso anno (-3,3%).

Il 2018 è stato un anno che ha portato notizie più o meno positive a seconda dei vari casi: se molte case automobilistiche hanno visto scendere le proprie vendite, alcune come Jeep hanno incassato un vero e proprio successo. Questo marchio che fa parte del gruppo FCA ha visto crescere la propria quota di segmento del 3,2% con le immatricolazioni che hanno fatto segnare l’incredibile dato di +55.6%. Insomma nel 2018 sono state immesse su strada oltre 168 mila fuoristrada di casa FCA, tanto che questo grande successo è testimoniato anche dai numerosi annunci di Jeep in vendita presenti su siti specializzati come automobile.it.

Il successo di FCA non si ferma qui, visto che il gruppo ha messo a segno anche un altro colpo con la 500: questa vettura è riuscita nella missione di stracciare ogni precedente record di vendite, raggiungendo quota 194mila immatricolazioni, con una crescita del +1,3% rispetto all’anno precedente. Quest’anno, quindi, potrebbe essere quello della svolta: il mercato automotive è in leggera ripresa e sembra ben promettere tanto che alcuni dei marchi più famosi continuano a collezionare numeri molto importanti. (guest post)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *