Redazione Paese24.it

Villapiana, Ufficio Stampa nella bufera. «Un cognome troppo corto e uno di comodo»

Villapiana, Ufficio Stampa nella bufera. «Un cognome troppo corto e uno di comodo»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Dopo la dura presa di posizione da parte del Circolo del PD, anche il Comitato Civico “Cittadini Insieme Villapiana” fa sentire la propria voce per criticare aspramente l’esecutivo comunale per aver deciso, a pochi mesi dal termine del mandato politico, di dotarsi di due giornalisti a cui affidare la comunicazione istituzionale, per un costo complessivo di 10mila euro. «Essendo compito di questo Comitato Cittadino – si legge nella nota del Comitato Civico presieduto da Ines Pucci – vigilare sull’operato dell’esecutivo in carica e quindi nella macchina amministrativa del nostro Comune, cogliamo l’occasione per denunciare che, dopo lo staff del Sindaco, composto da quattro unità lavorative che da cinque anni occupano le sedie degli uffici comunali (a quale scopo ad oggi ancora non si sa!) e che una volta inserite nella pianta organica del nostro comune hanno impedito l’utilizzo della stessa per eventuali stabilizzazioni o assunzioni, ecco servito l’Ufficio-Stampa del Comune nel quale ci saranno due giornalisti impegnati per cinque mesi, a 5mila euro cadauno, per un totale di 10mila».

 «In realtà il Bando originario era stato previsto per un solo addetto-stampa, ma siccome – osserva con maliziosa ironia il Comitato Civico – uno non bastava perché il giornalista che ha vinto la selezione ha un “cognome troppo corto” e quindi poco gradito a lor signori amministratori… eccone pronto uno più accomodante, magari non di Villapiana, che si occuperà di promuovere le attività degli ultimi mesi di questa amministrazione, fino cioè alla imminente campagna elettorale». Fermo restando che ogni comune o ente elettivo dovrebbe avere un referente della comunicazione istituzionale per tutta la durata del mandato politico, quello che ha indispettito sia il Comitato Civico che il PD che non a caso hanno già stretto un’alleanza per contrastare la riconferma dell’esecutivo in carica alla guida del Comune, è il fatto che di tale adempimento la Maggioranza si sia ricordata solo a pochi mesi dalla competizione elettorale.

«Ebbene – sostengono infatti i cittadini del Comitato – per cinque anni si è tenuto nascosto ciò che succedeva in Consiglio Comunale… ed ora, a pochi mesi dalle elezioni, si spendono inutilmente migliaia di euro dei cittadini di Villapiana per promuovere la campagna elettorale della Maggioranza. Da promuovere – conclude la nota del Comitato Civico “Cittadini Insieme Villapiana – purtroppo ci sarà davvero molto poco, tra cui i presunti finanziamenti propagandati nei giorni scorsi e su cui ritorneremo a parlare con dati di fatto inconfutabili».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *