Redazione Paese24.it

Gli acquisti online superano quota 27 miliardi: il ruolo del Sud-Italia

Gli acquisti online superano quota 27 miliardi: il ruolo del Sud-Italia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’arrivo del digitale ha portato gli italiani ad acquistare in rete ogni genere di beni al consumo, con una velocità che ha trovato impreparate molte ditte di vendita al dettaglio. Visto il grande successo del mercato online, le aziende oggi non possono fare a meno di rinnovare le proprie strategie di vendita per non rimanere tagliate fuori. Facciamo dunque il punto della situazione per capire meglio la portata del fenomeno e-commerce.

Digital shopping: gli ultimi dati del 2018

Il commercio online ha creato nell’ultimo anno un giro d’affari di oltre 27 miliardi: secondo i dati raccolti dall’Osservatorio eCommerce B2C gli acquisti di beni al consumo hanno raggiunto quota 15 miliardi, con una crescita del 25%, mentre i servizi hanno incassato 12 miliardi, con una crescita del 6%.

A seguire troviamo poi i prodotti di elettronica e informatica, abbigliamento e arredo e, un po’ a sorpresa, anche i prodotti alimentari che crescono del 34%. Se il settore del Food&Grocery non è ancora in grado di garantire in pieno tutti i servizi al consumatore finale, le possibilità sono in continua evoluzione e le aziende investono continuamente in ricerca e sviluppo per adeguarsi alle richieste del mercato.

Il ruolo del Sud-Italia

L’e-commerce cresce e a far registrare cifre da record è anche il Sud Italia: in Campania, ad esempio, il numero dei nuovi retailer è cresciuto addirittura del 25%. Le cifre confermano anche la concentrazione di nuove aziende online nelle piccole città: il 65% delle aziende che hanno aperto uno store sulla piattaforma Ebay risiede in centri abitati medio-piccoli.

D’altronde ormai Internet raggiunge molte parti d’Italia non coperte dalla tradizionale linea cablata e rappresenta, dunque, una grande opportunità per tutte le aziende italiane che, proprio grazie al web, possono espandersi su questi mercati e raggiungere nuovi clienti. Oggi inoltre si può approfittare delle convenienti offerte Linkem per internet business, per portare la propria azienda in rete. Tra l’altro, i numeri sono più che rassicuranti se si considera che le aziende recentemente entrate nel mondo e-commerce hanno potuto interloquire con una platea di oltre 179 milioni di acquirenti attivi.

Quanti sono gli italiani su Internet?

Secondo i dati Audiweb, infatti, il 70% degli italiani con più di due anni di età naviga in Internet regolarmente: stiamo parlando di più di 42 milioni di utenti che si collegano nel corso di un mese, tra cui ci sono 33 milioni che rimangono connessi per più di tre ore al giorno. Per quanto riguarda i device preferiti sono soprattutto gli smartphone a far registrare la percentuale di preferenza più alta: il 62% degli utenti, ossia quasi 28 milioni di persone, naviga dal proprio cellulare, mentre poco più di 11 milioni di italiani scelgono il computer e solo 5 milioni preferisce il tablet. Ma gli smartphone detengono anche un altro primato: parlando di tempo medio trascorso online, gli italiani navigano da cellulare quasi 3 ore al giorno, contro poco più di 1 ora e 10 di pc e tablet.

Insomma i dati parlano chiaro, la rete è una frontiera interessante per qualsiasi attività commerciale ed è dunque un’occasione che va assolutamente colta: gli utenti che acquistano in rete crescono senza sosta e questo trend positivo non sembra destinato a fermarsi. (guest post)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *