Redazione Paese24.it

Mirto Crosia. Dopo il furto, arriva nuovo scuolabus. «Simbolo del riscatto e della legalità»

Mirto Crosia. Dopo il furto, arriva nuovo scuolabus. «Simbolo del riscatto e della legalità»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’Amministrazione Comunale di Crosia consegna un nuovo scuolabus alla comunità studentesca di Mirto Crosia. Moderno e sicuro con 35 posti per i piccoli passeggeri e predisposto al trasporto dei bambini diversamente abili. Una risposta efficiente da parte dell’Esecutivo guidato dal sindaco Antonio Russo che dopo il furto di uno dei mezzi di accompagnamento degli alunni delle scuole primarie, avvenuto appena un anno fa, si è subito attivato per reperire le risorse affinché i ragazzi potessero riappropriarsi di un loro diritto.

Presso il plesso scolastico di Mirto, questa mattina (venerdì), è avvenuta la cerimonia di consegna e benedizione del nuovo mezzo. Oltre al sindaco Russo, presenti anche l’assessore,  Graziella Guido; la dirigente del Istituto Comprensivo Crosia Mirto, Rachele Donnici; il parroco di San Giovanni Battista, don Giuseppe Ruffo; il corpo docenti, le famiglie e gli entusiasti bambini del plesso che hanno dato il “benvenuto” al nuovo scuolabus con canti, poesie e regalando un bellissimo momento educativo ricordando, sotto forma di gioco, le dieci buone regole per viaggiare sicuri.

“È un momento di gioia – commenta il Primo cittadino – perché la comunità si riappropria di un bene che la mano della criminalità gli aveva sottratto”. Circa un anno avvenne il furto di uno degli scuolabus che poi venne ritrovato a distanza di settimane, smembrato e ridotto ad un rottame, nel letto di un torrente. “Non è uno scuolabus come gli altri – aggiunge l’Assessore all’Istruzione, Graziella Guido – perché rappresenta anche il simbolo del riscatto, del buon governo e della legalità. Abbiamo faticato non poco per comprarlo. Ma ci siamo riusciti anche e soprattutto attingendo ad un fondo della Regione Calabria”.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *