Redazione Paese24.it

Castrovillari. Intitolata strada al dirigente Sismi, Nicola Calipari, ucciso in Iraq

Castrovillari. Intitolata strada al dirigente Sismi, Nicola Calipari, ucciso in Iraq
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’Amministrazione comunale di Castrovillari ha inteso intitolare una strada – che porta ad abitazioni della Polizia di Stato e si innesta su viale dell’Agricoltura-, nella zona nord e di espansione di Castrovillari, al dirigente del SISMI (i servizi segreti italiani) Nicola Calipari, originario di Reggio Calabria, ucciso in Iraq nel marzo 2005 , al termine di un’operazione, per liberare degli ostaggi dai terroristi di quel Paese, e mentre faceva scudo con la sua persona alla giornalista Giuliana Sgrena, con lui in macchina , che conduceva all’aeroporto di Baghdad

bty

Con l’intitolazione della strada è stato fatto seguito anche ad una richiesta del SIULP, Sindacato  Italiano  Unitario Lavoratori Polizia Cosenza che ha posto, a pochi metri dalla targa dell’amministrazione, uno stele, scoperto durante la celebrazione. Presenti alla manifestazione i segretari provinciale e locale, Luciano Lupo e Ruggero Altimari. Il padrone di casa, il sindaco Domenico Lo Polito, ha accolto la vedova di Calipari, Rosa Villecco – a cui è stato offerto un bouquet di fiori da parte di Francesco De Marco (ex collega del funzionario). C’era anche il Vescovo di Cassano allo Ionio, don Francesco Savino. Gli interventi sono stati moderati dal giornalista Vincenzo Alvaro. Tutti, con differenti approcci, ma in piena coralità, hanno sottolineato gesto e capacità del funzionario ucciso, conduttore di valori imprescindibili di cui la società ha sempre più bisogno con esempi fulgidi.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *