Redazione Paese24.it

San Basile. Attivo sistema di videosorveglianza per monitorare e tutelare il paese

San Basile. Attivo sistema di videosorveglianza per monitorare e tutelare il paese
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Da qualche giorno dieci telecamere hanno cominciato a sorvegliare il paese di San Basile nei suoi punti strategici. Un sistema di videosorveglianza realizzata grazie a fondi comunali e regionali hanno permesso di installare l’occhio del “grande fratello” nei pressi degli istituti scolastici, nei pressi del cimitero all’uscita del paese e in altre zone nevralgiche, anche agli innesti con i centri limitrofi di Castrovillari, Morano, Saracena. La stazione di controllo è stata installata presso gli uffici della Polizia Municipale.

«Questo sistema di videosorveglianza punta alla tutela del patrimonio pubblico, alla prevenzione e alla repressione delle attività illecite, oltre al  controllo della viabilità urbana», dichiara il sindaco del piccolo borgo arbereshe, Vincenzo Tamburi. «L’intero sistema – gli fa eco il vice sindaco, Gaetano Marcovecchio (nella foto, primo da sinistra, con Tamburi)verrà gestito nel pieno rispetto della legge sulla privacy. L’accesso ai dati raccolti, infatti, sarà consentito solo ed esclusivamente ai responsabili del corpo di Polizia Locale e delle forze dell’ordine qualora servissero per accertare reati di qualunque specie e natura».

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *