Redazione Paese24.it

Amministrative di maggio. Si vota in mezzo Alto Jonio. Circolano i primi nomi

Amministrative di maggio. Si vota in mezzo Alto Jonio. Circolano i primi nomi
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si scaldano i motori nell’Alto Jonio in vista delle elezioni Amministrative del 26 maggio che chiameranno alle urne i cittadini di Roseto Capo Spulico, Oriolo, Montegiordano, Nocara, Rocca Imperiale, Villapiana, Cerchiara di Calabria, Alessandria del Carretto.

“Radio votazioni” annuncia le prime indiscrezioni. C’è fermento ad Oriolo, dove l’eredità della Giunta Bonamassa sembra far a gola a più di qualcuno. C’è curiosità attorno all’attuale Amministrazione Comunale chiamata a sciogliere le riserve per il sostituto dell’attuale sindaco Giorgio Bonamassa, comunque deciso a cedere il testimone a qualcuno che continui l’azione amministrativa che in questi anni ha fatto del piccolo borgo dell’entroterra jonico un comune virtuoso soprattutto nella capacità di gestire le emergenze frane e nel contempo, grazie all’azione meritoria del vicesindaco Vincenzo Diego, recuperare numerosi beni culturali a rischio oblìo per crearne un circuito turistico sempre più apprezzato. Nel frattempo hanno cominciato a circolare in paese un paio di nomi di possibili candidati a sindaco. Parliamo dell’ingegner Francesco Cirò che starebbe lavorando per una lista civica aperta alla società civile, ai progressisti e allo stesso tempo ai cattolici. Il gruppo vicino alla capogruppo di minoranza Simona Colotta invece sta cercando di trovare la quadra attorno al nome del medico Emanuele Troncone. In questo caso si parlerebbe di una lista a forte connotazione politica e vicina all’area del Partito Democratico. I ben informati comunque parlano di così dette “schermaglie” pre campagna elettorale in quanto è alquanto difficile pensare che un piccolo comune come Oriolo possa partorire addirittura tre liste, tenendo conto che l’Amministrazione Comunale in carica vorrà dire sicuramente la sua – a prescindere dal nome del capolista – decisa a continuare il lavoro svolto sinora.

Sul versante Roseto Capo Spulico, qualche gatta da pelare per il sindaco in carica Rosanna Mazzia che dovrà far e i conti –  più che con la minoranza, abbastanza silente in questi anni – con qualche dissidio interno alla sua squadra di maggioranza, che sembra voler spingere l’attuale vicesindaco Rocco Fioravanti a “mettersi in proprio” con una sua lista. Il sindaco Mazzia, unica donna con la fascia tricolore nell’Alto Jonio, non ha ancora ufficializzato la sua candidatura ma dovrebbe farlo ben presto. A Rocca Imperiale invece la sfida per la poltrona da sindaco sembra essere già delineata, almeno per quanto riguarda i leader di lista, che hanno entrambi dichiarato apertamente di candidarsi. Poche sorprese in campo: scontata la ricandidatura dell’attuale primo cittadino Giuseppe Ranù a cui si contrappone Tiziana Battafarano pronta a rappresentare quelle idee e in parte anche quelle persone, come l’imprenditore Ferdinando Di Leo, neo candidato consigliere regionale e il commercialista Giovanni Gallo, che hanno amministrato Rocca per dieci anni prima di Ranù. Probabili tre liste ai nastri di partenza della campagna elettorale di Villapiana: quella di centrodestra dell’attuale sindaco Montalti, la compagine dei Cinque Stelle e la lista di Centro Sinistra capeggiata dall’ex sindaco e capogruppo di minoranza, Bria. A Cerchiara, il sindaco Carlomagno non ha ancora sciolto le riserve in merito ad una sua possibile ricandidatura per il terzo mandato. Dalla parte opposta circolano i nomi del consigliere di minoranza Antonio Valentino e dell’avvocato Luca Franzese.

A Montegiordano (nella foto) c’è aria di ricandidatura per l’attuale sindaco, il dermatologo Francesco Fiordalisi. Potrebbe rivivere la sfida di cinque anni fa con il capogruppo di minoranza Rocco Introcaso pronto a scendere nuovamente in campo con una squadra giovane e competitiva pronta ad addolcire l’amaro in bocca del 2014 dove Fiordalisi vinse per appena 11 voti. Nel piccolo comune di Nocara il sindaco Francesco Trebisacce ha più volte ribadito di non volersi ricandidare. Vincenzo Gaudio, ad Alessandria del Carretto, punta al suo quarto mandato.

Vincenzo La Camera

Share Button

One Response to Amministrative di maggio. Si vota in mezzo Alto Jonio. Circolano i primi nomi

  1. GIUSEPPE PAGANO 2019/03/29 at 17:01

    A parte le possibili candidature,non riesco ancora una volta a capire come l’imprenditore Ferdinando Di LEO possa essere già candidato come consigliere alle prossime elezioni regionali.In una regione dove ancora non si conoscono i candidati alla presidenza e ne tanto meno quelli dei vari consiglieri,si sa con certezza la candidatura dell’ex sindaco di Rocca I.Paese 24 è la seconda volta che riporta tale notizia.Sarebbe opportuno che,per correttezza dell’informazione e trasparenza,il diretto interessato o chi per lui dichiarasse anche con quale forza politica concorrere.Altrimenti ,ognuno di noi potrebbe essere candidato alle prossime elezioni regionali.

    Rispondi

Rispondi a GIUSEPPE PAGANO Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *