Redazione Paese24.it

Sibari, affonda motoscafo. Quattro diportisti salvati da Guardia Costiera

Sibari, affonda motoscafo. Quattro diportisti salvati da Guardia Costiera
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Ha avuto per fortuna un lieto fine la disavventura di 4 diportisti (2 uomini e due donne) salvati in mare dai militari della Guardia Costiera di Corigliano al largo di Sibari. I quattro, usciti ieri mattina in mare aperto dai Laghi di Sibari a bordo di una barca da diporto di 5 metri, si trovavano in balia del mare per un improvviso guasto del motore a circa un miglio dal canale degli Stombi. Presi dal panico e resisi conto che nel frattempo si era alzato un forte vento ed il mezzo imbarcava acqua, hanno allertato subito il 1530 della Capitaneria di Porto di Corigliano i cui militari, nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2012”, erano già in mare per garantire la sicurezza della vita umana sia nella balneazione che nella navigazione. Così, a bordo del gommone veloce GC A86 (nella foto) in dotazione al Circomare di Corigliano, in pochissimo tempo e affrontando il mare ingrossatosi per via del forte vento, gli angeli del mare in divisa bianca hanno raggiunto il natante in difficoltà ed hanno tratto in salvo i quattro occupanti, tutti adulti, pochi attimi prima che gli stessi vedessero affondare completamente davanti ai loro occhi l’unità da diporto, ormai riempitasi di acqua ed in balia del mare. Le 4 persone sono state quindi portate a terra dai militari della Guardia Costiera nel porto di Corigliano Calabro ed affidate alle cure dei sanitari del 118. Per tutti comunque notizie rassicuranti: un grande spavento ma buone le condizioni di salute. E’ comunque solo grazie agli uomini della Guardia Costiera al comando del Capitano di Fregata Antonio D’Amore che una tranquilla gita in barca non si è trasformata in una tragedia.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *