Redazione Paese24.it

Protezione Civile. Gruppo Lucano forma i suoi volontari a Francavilla Marittima

Protezione Civile. Gruppo Lucano forma i suoi volontari a Francavilla Marittima
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Il Gruppo Lucano cresce e si estende anche in Calabria. Ormai le sedi del gruppo nazionale di Protezione Civile sono oltre cento per più di cinquemila volontari. A Francavilla Marittima si è tenuto un corso base-avanzato di formazione per volontari, al quale hanno partecipato le sedi di Francavilla Marittima, Amendolara, Roseto Capo Spulico e Roccanova, Tramutola, Chiaromonte, Maratea in provincia di Potenza. All’appuntamento formativo, voluto dal presidente del coordinamento nazionale Giuseppe Priore, e coordinato da Giuseppe Muscatello, presidente provinciale Potenza e Disaster Emergency Management, hanno partecipato una sessantina di volontari, molti dei quali appena entrati nella “grande famiglia” del Gruppo Lucano che vede la sua sede operativa a Viggiano (Pz). Proprio da qui è partita la colonna mobile che giusto dieci anni fa ha portato i soccorsi a L’Aquila in seguito al terremoto e che in pratica ha tenuto a battesimo il Gruppo Lucano che si è ben distinto in quelle drammatiche giornate.

Il corso ha avuto come obiettivo la trasmissione ai discenti della cultura della Protezione Civile e del Volontariato, passando attraverso normative, aspetti pratici e organizzativi. L’incontro, snodatosi dalle 8,30 alle 18, si è svolto nella nuova sede del Gruppo Lucano di Francavilla messa a disposizione dal Comune nella contrada Silva. Gli amministratori comunali di Francavilla Marittima (il sindaco Bettarini, il vice Rago e l’assessore Apolito) e il presidente della neonata associazione di Protezione Civile, Pierfanco Lucente, hanno dato il benvenuto agli ospiti, garantendo l’accoglienza per tutta la giornata.

Il Gruppo Lucano di Amendolara (nella foto qui in alto), il più numeroso, ha partecipato con undici soci e con il direttivo al completo coordinato dal presidente Franco Gerundino. La prima parte della giornata ha visto la relazione di Giuseppe Muscatello; dopo la pausa pranzo, invece, spazio ad un momento tecnico-pratico dedicato alle Telecomunicazioni e quindi all’utilizzo delle radio con gli interventi del presidente della sede di Roseto, Massimo Rossini e del suo vice, Leonardo Madeo.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *