Redazione Paese24.it

Liste bocciate a Montegiordano e Oriolo, pronti i ricorsi. Ma c’è il rischio commissariamento

Liste bocciate a Montegiordano e Oriolo, pronti i ricorsi. Ma c’è il rischio commissariamento
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Intanto il candidato a sindaco Cirò fa chiarezza sulla sua lista

Download PDF

Nervi tesi ad Oriolo in queste ore, in seguito alle notizie provenienti da Cassano allo Ionio, dove la Sottocommissione elettorale circondariale ha ricusato entrambe le liste presentate in vista delle elezioni del 26 maggio prossimo. Bocciate per un identico vizio di forma le liste capeggiate da Franco Cirò e Simona Colotta. Il candidato sindaco Cirò, ci conferma di aver comunque fatto ricorso contro la ricusazione e ne approfitta anche per smentire alcuni rumorsriportati anche da Paese24, che vorrebbero la compagine da lui guidata vicina, in qualche modo, all’Amministrazione Comunale uscente.

«La nostra è una lista civica all’interno della quale non c’è nessuna tessera di partito. Non abbiamo nessun legame con la Giunta Bonamassa, lo testimoniano i volti nuovi (qualcuno però già con esperienze amministrative in passato, ndc) presenti in lista – precisa il candidato a sindaco sub judice, Francesco Cirò -. Prendiamo quindi le distanze – continua – dalle voci trapelate in questi giorni circa la nostra vicinanza all’Amministrazione Comunale uscente, voci che rigettiamo categoricamente. Non si tratta assolutamente di continuità amministrativa». Intanto anche l’altra candidata a sindaco di Oriolo, nonché componente della segreteria provinciale del Partito Democratico, Simona Colotta, è pronta a presentare ricorso. Così come stanno approntando i ricorsi anche le due liste “amiche” di Montegiordano guidate da Rocco Introcaso e Luigino Migneco. La situazione non appare semplice da risolvere, anche in vista di episodi simili sui cui il Tribunale Amministrativo si è espresso. Qualora queste criticità non dovessero rientrare, per i comuni di Montegiordano e Oriolo, dopo il 26 maggio, sono pronti i commissari straordinari (in foto, Oriolo).

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *