Redazione Paese24.it

Tragico incidente a Villapiana. Un uomo perde la vita, la moglie in gravi condizioni

Tragico incidente a Villapiana. Un uomo perde la vita, la moglie in gravi condizioni
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

In un grave incidente stradale verificatosi intorno alle 18.30 di ieri sera (8 maggio 2019) sulla Provinciale che unisce Villapiana Paese con Villapiana Scalo ha perso la vita il ragionier Giuseppe Genovese, 78 anni, di Villapiana, già direttore della Banca di Credito Cooperativo di Villapiana, persona molto conosciuta e stimata in paese. La moglie, Rosa Aita, 76 anni, che viaggiava con lui sull’auto, soccorsa dai sanitari del 118 di Trebisacce, è stata trasferita in Elisoccorso presso l’Ospedale Civile di Cosenza e affidata ai medici del Reparto di Traumatologia dell’Annunziata. La donna avrebbe subito un gravissimo trauma toracico al punto che le sue condizioni sarebbero molto gravi.

Tuttora al vaglio delle Forze dell’Ordine le cause dell’incidente. Dalle prime informazioni pare che l’ex direttore Genovese, che era alla guida della propria utilitaria, una Fiat Punto, arrivato in contrada Ponticelli, circa a metà strada tra il Centro e lo Scalo, sia stato abbagliato dalla luce del sole ed abbia perso il controllo del mezzo che è finito fuori strada dopo aver urtato violentemente contro lo spigolo di un muretto che sorge ai bordi della strada. Fatto sta che il ragionier Genovese è morto sul colpo mentre la moglie, soccorsa e intubata dai Sanitari del 118 di Trebisacce, è tuttora ricoverata, in condizioni gravi, presso l’Annunziata di Cosenza. Sul posto, oltre ai Sanitari del 118, sono giunti i Carabinieri del Comando Stazione di Villapiana, i Vigili Urbani di Villapiana ed i Vigili del Fuoco di Castrovillari e quelli Volontari di Trebisacce che hanno collaborato con i Carabinieri per mettere in sicurezza il traffico. La notizia, appena diffusasi in paese, ha suscitato incredulità e scalpore perché il direttore Genovese era persona molto conosciuta, stimata e benvoluta da tutti sia quando era in servizio, sia nel corso della sua meritata quiescenza. (foto di repertorio)

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *